Notizie flashsocietàSpettacolo

Ma Laura Chiatti potrà dire ciò che vuole e pulire la casa a piacere?

Al popolo web contro di lei poi l’attrice ha risposto per le rime

(continua dopo la pubblicità)

Già come al solito è scoppiata la bufera, sui social, dopo le affermazioni dell’attrice e modella Laura Chiatti (ah … come e’ cambiata rispetto al passato esteticamente) nella puntata di Domenica In del 30 aprile. Ospite di Mara Venier insieme al marito Marco Bocci, Chiatti ha dichiarato: “Le mansioni le faccio io, quelle più pratiche tipo cucinare, sistemare, pulire. Anche perché io non tollero l’uomo che si mette a fare il letto, a dare l’aspirapolvere. Non mi piace, mi abbassa l’eros”.

blank Il ballo della vita blank

 

Molte le critiche del popolo social arrivate contro l’attrice, ma anche qualche voce favorevole come quella del leghista Simone Pillon, che su twitter ha scritto: “92 minuti di applausi. E stima sconfinata”.

La Chiatti, via Instagram ha poi postato quanto segue:

“Questo è solo uno dei tanti commenti che sto ricevendo da donne, pubblicamente ed in privato. Di solito evito di dare troppa attenzione a contenuti di questo tipo, perché non amo alimentare ciò che viene costruito tanto per fare polemica. Ma quando questo viene totalmente mal interpretato e strumentalizzato solo ed esclusivamente per screditare e disonorare la persona che sono, mi sento di esporre il mio pensiero, seguendo il principio di libertà che ho sempre coerentemente dichiarato essere per me. Un qualcosa per cui vale veramente la pena lottare.

blank
Instagram

Premetto che una battuta goliardica in un contesto divertente e spensierato come il salotto di Mara Venier non può e non deve esser etichettata come discriminatoria o peggio ancora sessista. Sono concetti che non mi appartengono e che ripudio con forza. Mi rincresce che le numerose e gloriose battaglie per la parità dei diritti tra uomini e donne e sulla libertà di pensiero si infrangono miseramente sull’attacco qualunquista ad un pensiero di una donna.

Vero, è proprio vero, che nel mondo contemporaneo l’unico posto dove si realizza la perfetta uguaglianza è nel traffico. Ah dimenticavo, stamattina mio marito ha rifatto il letto, dato l’aspirapolvere e pulito i bagni, e tutto sommato devo dire che…”.

Così postò via social Laura Chiatti e tutti i torti non ha: potrà o no dire e scherzare come le pare?

Stefano Mauri

 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie