Notizie flashSocial Starsocietà

Chiara Ferragni infiamma la moda a Parigi

Aspettando il Festival di Sanremo fa discutere l’Inferno di Schiaparelli

(continua dopo la pubblicità)

Il brand di moda che (con Dior) vestirà Chiara Ferragni da Cremona al Festival di Sanremo: Schiaparelli, quindi ha mandato in pedana alle sfilate di Parigi l’Inferno di Dante a cui si è ispirato il suo direttore creativo Daniel Roseberry, con le teste posticce di un leone, di una lupa e di un leopardo, applicate sugli abiti indossati da super top capeggiate da Naomi Campbell.

Chiara Ferragni

blank blank

 

La Ferragni, meravigliosa Regina della Moda, in nero e oro, con orecchini pendenti che si facevano notare, ospite della sfilata della maison dal backstage del fashion show ha postato una foto su Instagram con la testa del leone in mano, un pelouche molto realistico, scatenando polemiche social.

chiara ferragni
Accanto a lei Kylie Jenner che era alla sfilata nel parterre in abito-leone, una copia di quello in pedana.
E per la serie apriti o cielo: il web, mai del tutto tenero, tra l’altro con Chiara Ferragni è esploso; il commento più gettonato: “Schiaparelli inneggia alla violenza sugli animali e alla caccia illegale”.

Chiara Ferragni, il cartonato (a grandezza naturale!) della regina delle influencer da tenere in casa – GUARDA

blank blank

 

I mocassini di Chiara Ferragni – IMPERDIBILI

Sì… secondo molti, l’immagine degli abiti richiama alla mente quella delle foto trofeo postate dai cacciatori sui social vicino alle prede uccise. In molti criticano questo riferimento alla caccia, definendolo irrispettoso.

chiara ferragni

Questo nonostante l’azienda via social abbia prontamente precisato: nessun animale è stato maltrattato durante le sfilate e gli eventi collegati. Mah…

blank
Sei fan di Chiara Ferragni? Ecco il cartonato da tenere in casa! Clicca sulla foto e scopri i dettagli

Stefano Mauri

chiara ferragni
Clicca sulla foto e vai alla cover di Chiara Ferragni
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie