Bar SportNotizie flashsocietà

Dybala: “Via dalla Juve non per i soldi. Se segno contro i bianconeri non esultero’”

L’argentino parla da romanista, la Juventus pensa al calciomercato

(continua dopo la pubblicità)

 

Silenzio : parla Dybala…
Prima conferenza ufficiale della Joya a Trigoria: “Qui grandi ambizioni, ma c’è chi è più avanti di noi”.

Sui bianconeri: “A marzo hanno detto che non facevo parte del progetto. Non è stato un problema economico. Se segno contro di loro non esulto. Quando mi ha chiamato Mourinho ho chiesto cosa puntavamo a vincere”.

Lo scudetto? Dybala ci va con i piedi di piombo: “So che c’è tanta voglia, ma è presto per parlarne. La Roma ha ambizione per il futuro, a tutti piace vincere ed è il nostro obiettivo. Ci sono squadre più avanti di noi, ma dobbiamo pensare a ogni partita e lavorare con serenità. Ma a me piace vincere. Sia Mou sia la società mi hanno mostrato serietà, entusiasmo, consapevolezza. Sapendo come si sta costruendo la Roma non ho avuto molti dubbi a scegliere”.

Così parlò Dybala, fantasista romantico.
Intanto la Juve ha rescisso il contratto con Ramsey e dopo il ko (menisco rotto) di Pogba ha tolto momentaneamente Rabiot dal mercato. Nel mirino restano sempre Paredes e Morata. Molina invece, forte laterale destro dell’Udinese è approdato all’Atletico Madrid. Il direttore sportivo Andrea Berta, bresciano di Orzinuovi, beh ha vinto la concorrenza della Juventus portando Molina a Madrid.

 

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie