Bar SportNotizie flashsocietà

La Juve a fatica batte il Venezia grazie al suo capitano Bonucci

L’opinionista Marocchi: “La Champions è conquistata la Juventus ora può pensare alla finale di Coppa Italia”

(continua dopo la pubblicità)

La Juve batte con fatica il Venezia e Marocchi dice: “La Champions è conquistata la Juventus ora può pensare alla finale di Coppa Italia”

 

“Un pareggio avrebbe dato maggiore entusiasmo al Venezia, ora sono incuriosito nel vedere come giocherà il Venezia nel recupero contro la Salernitana”. Parole e pensieri di Giancarlo Marocchi, seconda voce di ‘Sky’ che ha così commentato Juventus-Venezia 2-1. “Intanto la Juve – prosegue – con questi tre punti piò decisamente iniziare a pensare solo alla finale di Coppa Italia contro l’Inter perché la Champions se l’è assicurata”.

Già mister Max Allegri può guardare avanti con ottimismo, ma il match, vinto a fatica grazie a due gol di Bonucci, contro il team lagunare ha messo in evidenza più ombre che luci tra i bianconeri.

Tra le note positive, oltre al già menzionato esperto centrale difensivo, le prestazioni di Danilo, Rabiot e quella del debuttante playmaker Miretti.

Insufficienti infine la prova di Vlahovic Dybala, un corpo estraneo con la valigia pronta (verso l’Inter?) ormai il fantasista argentino.

Queste dulcis in fundo le dichiarazioni di capitan Bonucci a Dazn:

“Quando scendi in campo con questa maglia scendi in campo sempre per i massimi obiettivi. Ci siamo complicati un po’ la vita perché bastavano 3 o 4 punti in più per essere in alto, ma ci servirà da lezione per il futuro”.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)
I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie