Notizie flashSocial Starsocietà

Olga Plachina, modella russa e moglie di Aldo Montano: “Putin mi è sempre piaciuto”

La moglie di Aldo Montano, via social non contesta la figura del leader della Russia: ed è il caos

(continua dopo la pubblicità)

Olga Plachina, moglie di Aldo Montano, polemiche per le sue frasi social: “Chi sono io per fermare Putin?”

blank

“Chi sono io per giustificare questa guerra? Chi sono io per fermare Putin? Chi sono io a dare ragione a uno dei due? Putin mi è sempre piaciuto”.

Già… va decisamente controcorrente Olga Plachina, 24enne modella russa, moglie dello schermidore Aldo Montano. Ah, dopo la partecipazione di Montano al Grande Fratello Vip, beh è diventata un’autentica social star. E a chi sui social le ha chiesto di commentare la maledetta guerra tra Russia e Ucraina, così ha risposto: “Mi dispiace per quello che sta succedendo, ho parenti anche in Ucraina. Dispiace che danno torto al 1000% ai russi. Ma non c’è fiamma senza fuoco”. Parole, queste che, inevitabilmente, hanno acceso la miccia delle polemiche.

Chiara Ferragni, nuova linea di intimo per Intimissimi, per Tod’s un 2021 super – GUARDA

La bufera si è scatenata appunto sui social, ed era stato qualcuno dei suoi 60mila follower a chiederle un parere su quello che sta succedendo in Ucraina nei commenti, poi disattivati, sui suoi post Instagram per il compleanno. E la sua risposta, ovviamente, ha scatenato un’ondata di accuse.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie