Bar Sportsocietà

L’attaccante Alvaro Morata vuole solo la Juventus. La Juve lo accontenterà a giugno?

Il cartellino dello spagnolo è dell'Atletico Madrid: occorrerà trovare la quadra

(continua dopo la pubblicità)

Alvaro Morata spiega cosa pensa del momento della Juventus: “Siamo più positivi”

 

Intervenuto in conferenza stampa, insieme a mister Max Allegri, per presentare la partita di Champions League contro il Villarreal, Alvaro Morata ha fatto il suo punto sulla Juventus attuale: “Arriviamo bene, abbiamo fatto un cambiamento nell’ultimo mese. Siamo più positivi, la partita dell’altro giorno (il derby col Torino, ndr) a inizio stagione sarebbe stata più difficile. Stiamo crescendo, ora dobbiamo dare tutto per la Champions”.

Sui nuovi acquisti Vlahovic e Zakaria: “Hanno portato entusiasmo. Dusan è un grandissimo giocatore, è giovane, ma ha davanti una carriera meravigliosa. Anche fuori dal campo è bravissimo, si è adattato subito e speriamo domani faccia i primi gol in Champions”.

Coinvolto dalle vicende di mercato nel mese scorso, Morata ha detto che è stata fondamentale la fiducia riposta in lui da Allegri: “Ho sempre sentito la sua fiducia. Da quando lavoriamo insieme, lui mi chiede tante cose ma sa anche i miei limiti. Mi ha detto che dovevo rimanere e che si fidava di me, ora devo lottare e ripagare la sua fiducia. Ho parlato conl’allenatore quando c’era il mercato e abbiamo discusso delle idee cha aveva lui. Mi ha detto quanto sarebbe stato importante l’arrivo di Dusan per me e così è stato. Fosse per me resterei sempre qui”.

La palla ora alla Juventus e all’Atletico Madrid per discutere i dettagli della possibile operazione che, qualora iniziasse e andasse poi in porto, lascerebbe l’Alvaro a Torino e alla Juve. Ah … il direttore sportivo dell’Atletico, grandissimo calciofilo, è il bresciano di Orzinuovi Andrea Berta, un osso duro in fase di trattative.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie