Bar Sportsocietà

Prende sempre più forma la Juve di Allegri, Arrivabene e Cherubini: il nuovo corso è iniziato

Acquisti e cessioni stanno rivoluzionando la Juventus, ora la palla passa al mister

(continua dopo la pubblicità)

 

 

Quindi Antonio Conte voleva il centrocampista, forte, ma ancora da forgiare, Kulusevski già due anni fa, ma Fabio Paratici, allora direttore sportivo della Juve, soffio lo svedese all’Inter. Oggi però… Paratici e Conte sono insieme al Tottenham, così il dirigente piacentino, complice le buone relazioni in essere col suo ex club, tra le altre cose Cherubini, diesse della Vecchia Signora è l’ex braccio destro di Fabio, ecco è riuscito a riacquistare il Kulu per la sua nuova avventura calcistica londinese.

Ah… Paratici, insieme a Kulusevski ha rilevato, dalla Vecchia Signora, pure il mediano Bentancur, mettendo a disposizione di Conte due centrocampisti dinamici, tosti, e nuovi di zecca.

Alla corte di Max Allegri, alla sua seconda esperienza juventina, dopo il colpaccio Vlahovic (acquisto che spacca e sposta equilibri) e le partenze dei poc’anzi menzionati Bentancur e Kulusevski è arrivato, il tuttocampista svizzero Zakaria, elemento interessante a suo agio, eventualmente in un centrocampo a due son Locatelli come spalla, Ma Denis Zakaria, il Vieira svizzero può e sa giocare in vari moduli e ruoli.

Insomma il dopo Ronaldo, in casa bianconera è iniziato forse solo ora, ma l’impressione è che finalmente, per la serie meglio tardi che mai, sia partita l’era dell’Allegri Bis (in arrivo un nuovo gioco incisivo in campo?) e di Arrivabene e Cherubini: dirigenti nuovi e attivi in questo inverno di rivoluzione. Il nuovo corso è dunque incominciato, a breve l’ufficialità dei colpi a centrocampo.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie