Bar Sportsocietà

Milik proposto alla Juventus, ma mister Allegri vorrebbe uno tra Vlahovic, Icardi o Scamacca

Senza colpi di scena e soprattutto senza spendere cifre importanti a gennaio la Juve farà mercato

(continua dopo la pubblicità)

 

Sostiene il giornalista, molto informato sui fatti ed esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, che c’è fermento, in tema di calciomercato, alla Juve, squadra bisognosa di rinforzi a centrocampo e in attacco. Ora non ci saranno stravolgimenti e bisognerà anche cedere qualcuno tra la seguenti nomination: Ramsey, Rabiot, Bentancur e Kulusevski, ma qualcosa a Torino potrebbe e dovrebbe succedere. Ecco quanto ha scritto in merito, nelle scorse ore, Pedullà…

Maurizio Arrivabene, amministratore delegato della Juve, dice giustamente che il club non farà colpi di teatro a gennaio. Non ci sono dubbi su questo: Mauro Icardi in prestito non sarebbe certamente un colpo di teatro, ma un’operazione utile per Max Allegri. Ricordiamo che è stato l’unico nome che l’allenatore ha fatto, come vi raccontiamo da agosto, per la necessità di riempire l’area con uno specialista. E il diretto interessato con il PSG ha poco spazio, anche se ultimamente ha giocato e ha segnato in pieno recupero. Vedremo quale sarà la posizione definitiva del club francese, intanto la novità di giornata è che ai bianconeri è stato proposto Arkadiusz Milik, non più intoccabile nell’Olympique Marsiglia (anzi). Una soluzione che sarà valutata (non è la prima scelta di Allegri), a maggior ragione se in prestito, il polacco in passato era stato vicino alla Juve e guadagna poco più di 3,5 milioni.Molto meno di Aubameyang, in uscita dall’Arsenal, e che è stato nuovamente riproposto ai bianconeri. Milik può essere un’idea, aspettando le ultime decisioni del PSG per Icardi, mentre non esistono margini a gennaio – tranne clamorose sorprese – per Scamacca (piace alla Juve, ma c’è forte l’Inter per l’estate) e Vlahovic.

Già sono Icardi, Scamacca e Vlahovic, o in alternativa Muriel, i preferiti di mister Allegri, ma a gennaio è difficile arrivare a tale profili, no?

Ah … pure l’attaccante Lacazette sarebbe nel mirino di Paratici, ma non infiamma il trainer livornese questa opzione.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie