Focusgossip

Che è successo di straordinario per aver fatto cambiare idea a Mauro e Wanda che volevano separarsi?

I media argentini svelano i contenuti della lettera di Icardi scritta alla moglie e dei messaggi rivolti alla "China"

(continua dopo la pubblicità)

 

Come mai improvvisamente Mauro Icardi e Wanda Nara, quando erano vicinissimi al divorzio, beh si sono riavvicinati e hanno fatto pace? La situazione tra i due era complicatissima e la separazione pareva inevitabile, poi lui ha scritto parole che sapevano d’addio e la storia ha preso un altro corso.

Dagospia, Il Corriere dello Sport e i media argentini hanno rivelato la famosa lettera scritta da Icardi per Wanda , missiva appunto che sarebbe stata decisiva per far tornare l’amore tra i due. Ormai era finita, lei aveva insistito per lasciarsi preparando i documenti e il calciatore aveva firmato tutto, ma non si era rassegnato a perderla per “uno stupido errore”. Le parole e le scuse sincere avrebbero commosso Wanda fino a spingerla al perdono.

“Ancora una volta ti ho dimostrato che dico la verità. Non ti ho mai mentito o inventato nulla, ho solo fatto uno stupido errore. Stai facendo anche tu un grosso errore e non te ne rendi conto. Tutto quello che vuoi è il divorzio. Sono una brava persona e mi sono dato completamente a te. Tu lo sai e tutti lo sanno. Sono un grande padre e un grande patrigno, do la vita per i miei figli, per renderli felici. Io sono tutto questo e nessuno ha bisogno di dirlo.

 È sufficiente che io lo sappia. Come risultato di tutto questo ti dico che non posso continuare a sopportare i tuoi maltrattamenti, il tuo sminuirmi, il tuo prendermi per il culo come fai sempre. Tutto questo e molto di più. Non sono una merda e non me lo merito. Spero che, con tutte le cose materiali, sarai felice. Questo è già in tuo potere.

 Ora vuoi cazzeggiare, vuoi scrivere ad altri uomini… Spero che il prossimo calciatore sia l’1% di quello che ero io con te. Hai rovinato tutto per una chat di merda che non significava nulla per me. Sei cieca e non riesci a vedere oltre il telefono. Badi solo alle stronzate e mandi cose alla stampa. Non me lo sarei mai aspettato da te, ma io sono realista e so che la gente cambia.

 Grazie per tutto quello che siamo stati. Grazie per le due figlie che mi hai dato. Grazie per avermi dato il sostegno di cui avevo bisogno e scusami per essere stata la merda che ero e aver perso tutto a causa di un errore. Spero che tu sia felice, te lo meriti, e se non al mio fianco, spero che tu trovi un posto per essere felice”.

 

Così scrisse Maurito e la Wanda, commossa replicò:

“Ci siamo scelti di nuovo. Ti amo”. E la pace trionfò.  Dall’Argentina però spuntano alcuni messaggi che Mauro avrebbe inviato alla presunta amante Eugenia Suarez , detta La China.

(continua dopo la pubblicità)

Non voglio più stare con lei – si legge in uno di questi messaggi mandati da Icardi, svelati dal programma tv Lam -. Voglio separarmi da lei e non saperne più niente”. L’ex capitano dell’Inter, secondo la ricostruzione del media argentino, non si limita a esplicitare un desiderio di libertà. Va oltre, raccontando alla Suarez particolari del suo rapporto con Wanda: “Ho smesso di amarla, la vedo come una sorella, una mamma”.

Già cos’è successo tra i due convinti, dopo la burrasca, a rimettersi insieme? Lo scopriremo vivendo o alla prossima puntata. Intanto, la Nara, dato che del marito è pure procuratrice, ora farebbe meglio a convincere il suo attaccante a concentrarsi sul football e sul Psg che, mah … sembrerebbe intenzionato a cederlo al più presto.

 

Stefano Mauri

 

 

 

 

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie