Focusgossip

Icardi e l’amore libero, la Suarez si sfoga e fa l’ingenua e quella Volpe della Wanda

La telenovela dell'autunno prosegue, ma se la vera regista di tutto fosse la Nara?

 

Già, era stata zitta Maria Eugenia Suarez, detta la ‘China’: l’attrice e modella argentina citata da Wanda Nara come la ‘zorra’ – la cagna – che si era viscidamente infiltrata nel suo matrimonio con Mauro Icardi, dando il via sabato scorso ad un drammone dei sentimenti (ma anche dei milioni) che va avanti tuttora, tra post del giocatore che sembrano voler mostrare al mondo che è stato perdonato ed il silenzio orgoglioso della madre delle sue due bambine. Ma il silenzio è stato rotto.

“Scrivo questa lettera per abbassare il rumore esterno di bugie, maltrattamenti e sguardi protesi a costruire storie manipolate affinché sia io, ancora una volta, il capro espiatorio della violenza mediatica – è l’incipit dello sfogo della showgirl argentina – Sono stata in silenzio per molto tempo per vari motivi. Il principale è la paura e l’inesperienza, per non saper dare un nome al livello di bugie e atrocità che vengono raccontate per alimentare quello che si dice minuto per minuto in televisione.Quello che sta accadendo oggi ha alle spalle una storia molto più grande e profonda, con la quale molte donne sicuramente si identificheranno. Mi è toccato di avere relazioni con uomini alle cui parole ho sempre creduto: che erano separati o si stavano separando e che non c’erano conflitti.In questa situazione sento di vivere un dejavu infernale, dove pago ancora una volta con la mia reputazione questioni che sono dominio personale di ogni donna. Un ripetersi degli eventi che rivela la mia inesperienza e soprattutto la profonda credibilità che ho dato a questi uomini che poi hanno taciuto, lasciando che i lupi mi mangiassero.Quello che è successo è una situazione che non ho iniziato io, non ho provocato e non ho incoraggiato. Il peso di come vengo giudicata è totalmente asimmetrico, altrimenti si saprebbe che non sono stata io a insistere ed a causare questa situazione. Presumo per colpa della mia inesperienza, dovrò imparare molto d’ora in poi, ma non ho intenzione di farmi carico, per me e per tutte le donne che vengono sempre giudicate, degli atteggiamenti di conquistatori seriali che questi uomini hanno imparato e che poi sanno nascondere bene”.

Per contro la signora Icardi, tornata a Parigi, non fa una piega (forse): pubblica foto della sua linea di cosmetici, e una enigmatica immagine di Diana Spencer (forse perché anche lei tradita dal principe Carlo? Vai a saperlo). Manda un audio all’amica giornalista Yanina Latorre («sto vivendo un inferno») e si lascia scappare sui social una risposta alla conduttrice Alejandra Maglietti che l’accusava di aver messo in piedi uno show, lasciando che venisse insultata la presunta amante di Mauro, senza mai menzionarla.

Sostiene, infine, il Corriere dello Sport che mesi fa, Mauro avrebbe proposto a Wanda di avere una relazione aperta perché si sentiva annegato. La Nara (se fosse proprio lei la vera, acuta e astuta regista della sopa dell’autunno?) avrebbe però rifiutato con convinzione la proposta del marito e … da lì sarebbe scoppiata la crisi finita poi con un tradimento.

 

Stefano Mauri

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button