Bar Sportsocietà

Ibra dopo la festa di compleanno ha voglia di rinnovo e Amadeus lo tenta per Sanremo 2022

La moglie dell'attaccante svedese ha organizzato a Milano un party a sorpresa con ospiti vip

 

 

Gioca poco, fermo per infortunio, è reduce da un bel festone per celebrare il suo compleanno  e ha voglia di rinnovo. Per Ibra lo scorso weekend si è rivelato denso … che iniziata poco dopo le 23 di domenica scorsa, la festa a sorpresa organizzata a Milano dalla compagna Helena per il suo compleanno ha spaccato, con un un enorme 40 sulla facciata dell’edificio che ospita l’hotel l’Hyatt Centric, composto con le luci delle stanze.

Zlatan Ibrahimovic ha festeggiato i suoi 40 anni in modo davvero speciale. E dopo la vittoria di Bergamo i compagni rossoneri hanno raggiunto il party.

 

Un traguardo, quello che Ibra ha festeggiato nella notte, con la solita certezza: “Mi sento ancora il più forte di tutti, non è tempo di pensare a smettere”.

 

Il club comunque era presente anche con il dirigente che per i rossoneri è anche un simbolo, Paolo Maldini, che non è voluto mancare al brindisi con Ibra. Fuori, nonostante l’ora, una ventina di curiosi a guardare l’ingresso blindato. Con i cronisti presenti hanno potuto intercettare l’arrivo – tra gli altri – del portiere del Genoa, Salvatore Sirigu.

 

Nell’attesa di recuperare dal problema al tendine che lo tiene ai box, i festeggiamenti per il compleanno gli hanno riservato più di un colpo di scena. Alla cena in famiglia – presenti anche la mamma Jurka e il fratello Aleksandar – è seguita la festa: una cinquantina fra amici, compagni ed ex, da Gattuso a Pogba, da Donnarumma a Verratti, Cassano, Galliani e Moggi. E Zlatan,  è rimasto a bocca aperta: stavolta il gol più bello lo hanno gli affetti più cari.

 

Ah … la punta svedese vorrebbe giocare un altro anno nel Milan, ma la società per il momento tentenna. E Amadeus sembrerebbe pronto a riportare Ibra sul palco del Teatro Ariston per Sanremo 2022.

 

Stefano Mauri

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button