Bar Sportsocietà

Cristiano Ronaldo e Kylian Mbappé hanno voglia di cambiare: è un gioco a incastri

Il calciomercato è nel suo momento topico, ma può succedere di tutto o niente lo dice pure Luca Marchetti

 

 

Il futuro di Cristiano Ronaldo è sempre più in bilico. Il fuoriclasse juventino, secondo quanto riportato dall’Equipe, avrebbe parlato con diversi giocatori del Manchester City, chiedendo informazioni sul club inglese.

Per le fonti del quotidiano francese, CR7 sarebbe pronto a trasferirsi alla corte di Guardiola. Il portoghese avrebbe parlato con i connazionali e amici presenti nel club: da Bernardo Silva a Ruben Dias, fino a Joao Cancelo, facendo trasparire la voglia di giocare insieme a De Bruyne, Mahrez, e compagni.

Il manager del portoghese, stando all’Equipe, lavorerebbe attivamente alla trattativa da diverse settimane. I rapporti tra Jorge Mendes e il City sono molto stretti: il procuratore ha già piazzato nel club Ruben Dias, Ederson, Joao Cancelo e Bernardo Silva. In Francia sono convinti che entro la fine del mercato, anche Ronaldo potrebbe trasferirsi alla corte di Guardiola.

Nel frattempo il Real Madrid ha fatto il primo passo. Non aveva mai perso di vista l’obiettivo, ma ora sul tavolo c’è la prima offerta: 160 milioni di euro al Psg in cambio di Kylian Mbappé. Lo riportano i media spagnoli. I Blancos avrebbero quindi contattato il club di proprietà qatariota per strappargli il talento francese, che sinora ha sempre rifiutato le proposte di rinnovo dei parigini.  I 160 milioni vengono ritenuti cifra più che ragionevole per un giocatore in scadenza di contratto nell’estate 2022. Ma al momento il Psg sembra non cedere alla tentazione. L’offerta è stata respinta, ma la trattativa però rimane in vita. Per avere Mbappé, il Real dovrà riparte da almeno 180 milioni, anche se nell’ambiente parigino si considera l’attaccante uno dei più forti al mondo e dunque la richiesta potrebbe superare i 200 milioni.

Giornalista e grande esperto di calciomercato, Luca Marchetti, intervistato dal sito Tuttomercatoweb, in merito, così ha risposto …

Il futuro di Ronaldo quale sarà?
“Non andrà al Psg, mi sento di escluderlo. Che rimanga alla Juventus a oggi è la situazione più probabile e logica. Ma è altrettanto vero che l’agente Mendes in questi mesi ha fatto il suo lavoro, verificando la disponibilità degli altri top club. L’unica squadra che può permettersi il portoghese è il City, che all’inizio aveva detto no e poi si è informata sui possibili numeri dell’operazione. Non ci sono stati contatti diretti tra i club e il City, nel caso in cui volesse Ronaldo, non vorrebbe pagare il cartellino alla Juventus. E questo è un grande problema”.

Il Real rilancerà per Mbappè?
“No, non credo, ma è una situazione da seguire”.

Insomma il calciomercato è nel suo momento topico: può succedere di tutto o niente.

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button