Bar Sportsocietà

La Juve ha rifiutato una maxi offerta dal Chelsea per Chiesa? Ah che rimpianto Donnarumma

Pochi soldi in giro per le squadre italiane, il calciomercato non dorme mai. E in Europa c'è chi può spendere

 

 

Ma la Juve ha rifiutato una maxi offerta dal Chelsea per il suo fuoriclasse Chiesa? Secondo la stampa tedesca e il sito, molto informato sulle questioni calcistiche del Napule, Il Napolista sì. Leggete un po’ quanto segue:

“Federico Chiesa è uno dei talenti in rampa di lancio del calcio italiano, dopo l’ottima stagione alla Juventus e il grande Europeo disputato. Per questo motivo, ha attirato l’attenzione di diversi top club. Si era parlato del Bayern Monaco su di lui, anche se non c’era nulla di concreto. L’indiscrezione più forte però arriva dalla Germania.

Secondo Christan Falk, figura di spicco della Bild nella sezione sportiva ed esperto di calciomercato, il Chelsea ha chiesto informazioni alla Juventus per Chiesa, partendo da un’offerta di base di 100 milioni di euro. Una proposta importante, che però i bianconeri avrebbero declinato perché il giocatore non è sul mercato”.

Allora, almeno a questo giro di calciomercato, Chiesa resterà alla corte bianconera per giocare alla corte del rientrante mister Massimiliano Allegri. Intanto qualcuno a Torino e dintorni già rimpiange (l’ex direttore sportivo Paratici aveva trovato l’accordo, ma il suo allontanamento ha mutato tutti gli scenari, ndr) il mancato approdo in bianconero del portierone Donnarumma, approdato al Psg per consentire, alla Vecchia Signora di portare sulle rive del fiume Po il tuttocampista Locatelli, mentre nei prossimi giorni è in programma l’incontro tra Arrivabene e il superprocuratore Mendes per capire quale direzione prenderà il destino di Cristiano Ronaldo.

Ah il Chelsea ora proverà a mettere sotto contratto il fortissimo centravanti, in forza al Borussia Dortmund, Haaland.

Stefano Mauri

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button