Bar Sportsocietà

Arrivano denari freschi e ambiziosi per l’Inter che, per la porta, pensa a Gigi Buffon

Grazie al Fondo americano Oaktree, Marotta e Conte possono pensare in grande

 

Habemus denaro prezioso nelle casse, bisognose di energia, nerazzurre di mister Zhang? A quanto pare sì, e l’Inter, o meglio, Beppe Marotta, Deus Ex Machina nerazzurro e mister Antonio Conte, ora possono guardare al domani più sereni. Ma andrà veramente tutto bene? E che c’azzecca Gigi Buffon con l’Inter Milano? Procediamo con ordine e illustriamo, attraverso un articolo tratto dal sito, molto informato Tuttomercatoweb, cosa è successo in casa Inter…

Intesa tra Oaktree e Inter, arrivano 275 milioni di euro nelle casse nerazzurre per il 31% del club. Il fondo americano, che gestisce capitali per 122 miliardi, non è nuovo a investimenti nello sport. Spiega Calcio e Finanza che il suo ingresso nel mondo del calcio, tra l’altro, non è una novità: nel 2020 insieme al produttore audiovisivo Pierre-Antoine Capton ha acquisito il 100% delle azioni dei francesi del Caen, mentre Steven Kaplan, uno dei co-fondatori, è co-proprietario dello Swansea (insieme a Jason Levien, ex socio di Thohir di tempi del Dc United) oltre ad azionista di minoranza dei Memphis Grizzlies di Nba.

Ah… secondo rumors provenienti da ambienti finanziari meneghini e il quotidiano Il Sole 24 Ore, a breve, nel nuovo Cda interista potrebbe entrare col suolo di consigliere indipendente Federico Ghizzoni, ex manager del gruppo bancario Unicredit e tifosissimo dell’ex Internazionale Ambrosiana.

E chiudiamo con un accenno al mercato, argomento certamente più intrigante, per riportare una voce, arrapantissima, secondo la quale, Gigi Buffon sarebbe uno degli obiettivi del calciomercato nerazzurro pronto a decollare. Che farà il Gigi (tentato pure da Roma, Atalanta e Genoa) portierone ex juventino, risponderà presente, animato dalla sua fame di Champions, alla prestigiosa chiamata proveniente dall’ambiziosa Inter? Lo scopriremo vivendo.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button