Focussocietà

Alex Corlazzoli, “Maestro d’Italia” e il suo 25 Aprile, vissuto con e tra i suoi alunni,

Fuori dal coro e controcorrente, il maestro, giornalista e scrittore spiega la sua Festa della Liberazione

Maestro d’Italia, opinionista, giornalista, scrittore e viaggiatore controcorrente, Alex Corlazzoli, via social, dalla sua pagina Facebook ha spiegato come intende lui e soprattutto, come spiegherà ai suoi alunni, la Festa della Liberazione del prossimo 25 aprile.

Sono stanco dei tanti inutili riti del 25 aprile. Anche oggi ho visto il consueto manifesto che un comune ha appeso alle bacheche. E chi lo guarda? Sono stanco del rito del sindaco o di certi sindaci (magari di pensiero fascista) che depongono la corona d’alloro al monumento alle 9 del mattino quando non c’è nessuno. E allora noi in classe quinta abbiamo iniziato stamattina a “vivere” il 25 aprile, festa della Liberazione e della Resistenza. L’abbiamo fatto guardando il bellissimo film “L’uomo che verrà” e leggendo “Noi ragazzi della libertà” a cura di Gad Lerner e Laura Gnocchi. E incontreremo inoltre  online la partigiana Teresa Vergalli, 94 anni: uno dono poterle parlare. E non è finita…..

Così postò Alex Corlazzoli.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button