Bar Sportsocietà

Clamoroso a Napoli: De Laurentiis rivuole Sarri. La Fiorentina tra De Zerbi, Italiano e Spalletti. E la Juve?

Calciomercato e Toto Allenatori non dormono mai, la stagione volge al momento clou

 

 

Mentre tutto scorre, o quasi, con l’Inter lanciatissima verso la Scudetto (già ma mister Antonio Conte e il general manager Marotta resteranno o cambieranno aria stante la crisi societaria?) e le squadre italiane fuori dalla Champions League (quando in Europa il football italico tornerà a rivedere le stelle?), sottotraccia calciomercato e totoallenatori sono già nel vivo.

Partiamo dal Napoli dove, l’addio di “Ringhio” Gattuso a fine stagione è praticamente scontato, col patron Aurelio De Laurentiis, che consultata l’epica margherita, a quanto pare avrebbe virato tutto sull’illustre ex Maurizio Sarri.

La Fiorentina del patron Comisso ha invece una voglia matta di chiudere la doppia trattiva per comporre l’abbinata composta dal direttore sportivo Petrachi e dal tecnico De Zerbi. Occhio all’opzione Spalletti tuttavia per l’equipe viola di Firenze. Ah … il Sassuolo, qualora perdesse l’attuale allenatore bresciano potrebbe virare su uno tra Juric (seguitissimo pure dall’Inter e dalla Roma qualora saltasse, a favore di una delle due società milanesi o della Juventus) e Italiano.

Detto questo a Torino, sulle sponde bianconere del fiume Po, salvo interventi diretti di John Elkann (gradirebbe una rosa giovane, ma con dirigenti e mister esperti, a quanto pare, ndr) o capitomboli clamorosi, Pirlo e il direttore sportivo Paratici hanno ottime chance di restare.

 

Stefano Mauri

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button