Bar SportMediaNewssocietà

Gomez, in rotta con mister Gasperini ha chiesto la cessione … “gratis” all’Atalanta

A Bergamo la frattura tra allenatore e giocatore è insanabile e le conseguenze potrebbero essere clamorose

 

 

“Cari tifosi atalantini vi scrivo qua perché non ho nessun modo di difendermi e di parlare con voi. Solo volevo dirvi che quando me ne andrò si saprà la verità di tutto. Voi mi conoscete e sapete la persona che sono. Vi voglio bene, il vostro capitano”.

Con questo post, in pratica, via Instagram, il tuttocampista dell’Atalanta Papu Gomez, totem nerazzurro, nei giorni scorsi ha ufficializzato la rottura con mister Gasperini chiedendo la cessione.

Attraverso inoltre il suo procuratore, il Papu, alla dirigenza della Dea avrebbe chiesto di liberarlo gratuitamente all’ ormai imminente parentesi del calciomercato invernale di riparazione.

I motivi della rottura? Gomez non gradirebbe giocare in quella posizione avanzata individuata, per lui, dal Gasp nel penultimo impegno di Champions League. E dopo quella partita, nello spogliatoio, tra i due ci sarebbe stato uno scontro pesante e insanabile. Invano il presidente Percassi ha provato a mettere pace tra le parti.

Dove potrebbe andare a giocare il bergamasco d’adozione Papu Gomez? Mah … Milan, Napoli, Inter, Roma e Psg avrebbero preso informazioni su di lui, ma il centrocampista offensivo vorrebbe giocare per ritagliarsi un posto fisso nella nazionale Argentina.

Gasperini? Il tecnico per ora resta al suo posto. A giugno poi si incontrerà con la presidenza per valutare se continuare a lavorare insieme o lasciarsi. A Verona, coach Juric sarebbe il probabile sostituto dell’ex maestro Gasperini qualora si avverasse la clamorosa ipotesi di divorzio con la Dea bergamasca.

Stefano Mauri    

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button