Bar SportFocussocietà

Mister Galeone: Allegri è stato vicino all’Inter. Ma poi Conte ha fatto pace col club

L'ex allenatore e soprattutto maestro di Max Allegri ha parlato a Radio Kiss Kiss

 

 

Massimiliano Allegri è stato molto vicino all’Inter. A dirlo, nel corso di una intervista dei giorni scorsi ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss Napoli”, ecco è stato Giovanni Galeone, ex allenatore e da sempre riconosciuto da Allegri come suo maestro.

Ecco il Galeone pensiero radiofonico:

“Ha fatto palo interno con l’Inter, è stato molto vicino, poi Conte è ritornato in buoni rapporti con la società. Quest’ultimo ha avuto dei periodi non facilissimi e dei momenti in cui ha rilasciato dichiarazioni che non dovevano essere rilasciate… Eriksen? Con me giocherebbe tutta la vita e penso anche con Allegri. Penso che Conte troverà un sistema per metterlo in squadra. Modificherà il suo sistema di gioco dopo tanti anni che fa l’allenatore”

Sul campo Antonio Conte (il coach salentino non si è voluto dimettere, l’Inter ha preferito non esonerarlo) nel frattempo chiaritosi evidentemente, tanto col deus ex machina interista Marotta, quanto col direttore sportivo Ausilio, sta quindi provando nuove alchimie, ma se Nainggolan ha qualche, pochissime ma concrete, possibilità di restare, beh Perisic, non riscattato dal Bayern Monaco è in partenza e non rientra nei progetti tattici nerazzurri. E se arrivasse una proposta degna di tale nome per Brozovic, pure il centrocampista croato riceverebbe il foglio di via. A Conte del resto garbano Kantè (mentre Marotta preferirebbe il laziale Milinkovic Savic) e Vidal. Capito?

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button