Bar Sportsocietà

La Juve ripensa ad Allegri, che aspetta lo United. Bravi Juric, De Zerbi e Liverani

Ma, Juve compresa, beh è già tempo di toto allenatore?

Mister Maurizio Sarri? Bravissimo Maestro di Football, ma non è il tecnico ideale per la Juventus. E’ vera la voce secondo la quale, a Torino, il presidente Andrea Agnelli avrebbe manifestato, al suo stretto entourage, il desiderio di richiamare alla base Massimiliano Allegri, trainer ancora sotto contratto che, beh il presidentissimo, volentieri si sarebbe tenuto?

Mah … probabilmente, mai come in questo caso, stiamo parlando soltanto di voci.

Allegri poi ha in mente l’Inghilterra e, condizionale d’obbligo, nonostante le suggestioni Milan, Real e Juve, starebbe aspettando soltanto l’imminente sbarco a Manchester per allenare lo United.

Che succederà sulle sponde bianconere del fiume Po? O Sarri ritrova nel breve periodo la strada maestra, oppure, a giugno farà le valigie. E in questo caso in discussione verrebbero messi anche i dirigenti Nedved e Paratici, vale a dire coloro i quali, più di altri si sono appunto adoperati, la primavera scorsa, per allontanare il Max da Livorno dalla Vecchia Signora bianconera.

Restando in tema di allenatori, in Italia vanno (intanto) alla grandissima Juric a Verona, De Zerbi a Sassuolo, D’Aversa a Parma e Liverani a Lecce.

Sulle tracce dei primi due si starebbe muovendo il Napoli poco coinvolto, sin qui, dall’avvento di Gattuso al posto dell’esonerato Ancelotti. La Fiorentina invece parrebbe attratta dagli altri due.

Torniamo, prima di chiudere alla Madama d’Italia torinese. Il futuro di Sarri (mal sopportato da qualcuno nello spogliatoio?), soprattutto è nelle sue mani, ma qualora, malauguratamente, l’ex tecnico di Empoli, Chelsea e Napoli saltasse, oltre al poc’anzi menzionato Allegri tornerebbero in auge i nomi di Zidane, Guardiola e Simone Inzaghi.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito
Tag
Leggi di più

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close