Bar SportFocusMediaNewssocietà

Ma è vero che come si dice, mister Conte all’Inter vorrebbe il diesse Faggiano?

Antonio Conte sempre più addentro il mondo Inter

(continua dopo la pubblicità)

 

Ma … per caso, come si mormora, come si dice, come dicono e (come) scrivono: in particolare il giornalista (Signore, con Alfredo Pedullà del calciomercato) Michele Criscitiello, non è che… beh all’Inter, mister Antonio Conte, sempre più inserito nel ruolo di coach manager, al posto del bravo direttore sportivo Ausilio (col deus ex machina nerazzurro Marotta il feeling è più che discreto), ecco gradirebbe l’altrettanto bravo Daniele Faggiano, attuale responsabile dell’area tecnica del sorprendente Parma Calcio? Mah…

Tuttavia, setorniamo virtualmente allo scambio, saltato misteriosamente e polemicamente, tra il giallorosso romanista Spinazzola e l’attaccante nerazzurro Politano, qualcosina in merito non torna. E il presunto feeling Faggiano – Conte, se così fosse, non suona stonato. Che ve ne pare?

Cosa, nella fattispecie, tornando all’affaire sfumato Inter – Roma, non ha funzionato? Boh, rumors rimandano voci di un’ipotetica diversità di vedute, in merito, tra gli stessi “compagni” di lavoro Marotta & Ausilio. Altri indizi portano a Conte, il quale non convinto appieno delle potenzialità di Spinazzola avrebbe suggerito di lasciar partire, eventualmente, soltanto in prestito oneroso Politano senza, quindi, chiedere contropartite tecniche in cambio. RiMah…

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie