Bar SportFocusMediasocietà

Il Chievo e il suo Ct non per Sventura, il Genoa ripassa a mister Juric

 

 

blank

 

Quindi alla fine tanto tuonò che … piovve e, inevitabilmente fu così che il Chievo, partito malissimo in questa serie A formato 2018 – 2019… esonerò, o meglio, ha “trombato” (specifichiamo stante i tempi: rapporto e interruzione consenzienti) mister D’Anna per affidare, il delicato compito di conquistare la salvezza al … fu commissario tecnico di “Sventura” Gianpiero Ventura. Bentornato al trainer ligure costantemente abbronzato e … auguri al club gialloblù veronese con la consapevolezza che … salvarsi e sbarcare il lunario, da quelle parti, non sarà impresa semplice. Anzi, tutt’altro.

Ma è Ventura l’uomo giusto per il patron clivense Campedelli? Mah… provato dall’eliminazione con l’Italia al “Mondiale 2018 di Russia”, e ci ha messo tanto del suo per non vincere lo spareggio con la pur forte Svezia, l’ex allenatore di un bellissimo Torino (a che tempi epici quelli) che fu… conosce la materia e ha una voglia matta di rivincita, ma … detto che ripartire è sempre complicato, sottolineiamo (pure) che questo Chievo non è certamente messo tanto bene. E senza dubbio serviranno nuovi innesti e facce nuove al calciomercato di riparazione che verrà. Anche il Genoa ha cacciato il bravo Ballardini per richiamare Juric in quello che si annuncia un valzer che non esclude ritorni e colpi di scena. E … il presidente genoano Preziosi (ma lo vende o no alla fine il suo sodalizio?) sta meditando di rivendere a breve i suoi migliori interpreti per cambiare (storia nota) radicalmente (e nuovamente) struttura alla rosa (per ora) tornata al buon Juric.

Stefano Mauri

 

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button