MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Brava Emma Marrone cantale ai rosiconi e vestiti come vuoi

L’artista: belle, vera e diretta, durante un concerto ha attaccato gli odiatori da social

Emma Marrone, è una cantautrice di straordinario talento, ed è pure una donna forte, grintosa, bella, spiritosa, tenace, vera e che certo non le manda a dire. Giovedì sera, nel corso del suo concerto ad Azzano Decimo, in provincia di Pordenone, Emma ha deciso improvvisamente di interrompere il concerto per prendere la parola e lasciarsi andare ad un lungo sfogo per rispondere alle critiche che le sono state mosse di recente sul suo abbigliamento. Non è certo la prima volta che qualcuno si permette di insultare il suo fisico, ed Emma ha già più volte parlato dell’argomento rispondendo a tono. Shorts corti, crop top giallo, calze nere semi trasparenti e stivali alti. Questo il look grintoso e sensuale che Emma ha sfoggiato al concerto, un outfit in linea con la sua personalità e determinazione. Ma è proprio sul suo abbigliamento che Emma ha voluto dire qualche parola, sfogandosi proprio a seguito di alcune critiche sul suo aspetto:

blank

Chissà domani sui social cosa scrivono sul mio corpo, che non va bene. A me non me ne frega niente, prima di rivolgersi direttamente ai fan – Voglio dire soprattutto alle ragazze giovani, quelle che devono fare ancora un po’ di vita per avere le spalle forti e grosse come ce le ho io: non state dietro a certe cose. Ogni corpo ha la sua dignità, ogni corpo ha la sua bellezza, la perfezione non esiste e se esiste ci ha messo mano un chirurgo, credetemi”.

Già ma Emma Marrone potrà vestirsi come gli para? E poi è bellissima. Alla faccia dei rosiconi da tastiera. 

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie