Bar SportNotizie flashSocial Starsocietà

Antonio Conte infiamma già Napoli: “Amma faticà. ma qui c’è un progetto”

Il nuovo trainer del Napule sicuro di trattenere in azzurro Di Lorenzo e Kvara

A mister Antonio Conte, durante la sua presentazione come nuovo allenatore del Napoli, è stato chiesto se altri club lo hanno cercato. Il riferimento era probabilmente al Milan. E sul punto aveva risposto tempo fa anche Ibrahimovic secondo cui al Milan serve un allenatore e non un manager come Conte. Da qui la risposta di Conte in conferenza. “Ibra l’ha stupita quando l’ha definita un manager e non un allenatore”? “Non sono stupito. Io rispetto tutti, non ricordo bene cosa abbia detto. Io mi considero un manager da un punto di vista tecnico, gestionale, dell’allenamento. Voglio avere voce in capitolo. Magari da un’altra parte questo poteva dar fastidio ecco”.

E sui casi Di Lorenzo e Kvara, (entrambi i calciatori vorrebbero cambiare aria), l’ex trainer della Juve, non ha dubbi: “Sono punti fermi, il club lo sapeva. Il presidente mi ha detto che sarebbero assolutamente rimasti, ma mi dà fastidio che all’esterno ci sia la volontà di far vedere che ci sia confusione o guerra interna. Io dico che c’è chiarezza di idee e una linea da seguire che le cose sono piuttosto semplici. Qui c’è un progetto e non possiamo competere con le solite note per il monte ingaggi ma possiamo farlo creando basi solide, fatte di lavoro e di cultura del lavoro. Quando ho detto che dobbiamo lavorare, ‘Amma faticà’, questa è la verità in assoluto. Qualcuno potrà essere più forte a livello di investimenti ma sulla mentalità e di ammazzare sportivamente chi ci sta davanti, no. Poi sapete che non ho troppa pazienza a fare il comprimario”. 

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie