Bar Sportsocietà

L’Atletico e CR7. Berta piace alla Juve? Chiesa è da top club? E Claudio Chiellini?

La Juventus cerca una nuova dimensione vincente ed è al centro di voci e intrecci

 

 

Clamoroso a Madrid, causa Cristiano Ronaldo, tornato al Manchester United con un … tanto rumoroso, quanto doloroso addio alla Juve, dopo aver passato l’estate, tramite il suo agente Jorge Mendes, alla ricerca di una squadra?

Pare di sì poichè … il superprocuratore portoghese di CR7 ha offerto il suo asso a diversi top club europei,fra i quali pure l’Atletico Madrid, ma come riporta il quotidiano inglese The Sun i Colchoneros hanno rifiutato, visto il passato di Ronaldo al Real, per puntare sul ritorno di Griezmann.

Andrea Berta, direttore sportivo (italiano di Orzinuovi) dell’Atletico, per intenderci colui il quale avrebbe rifiutato l’ex attaccante della Juve, tra le altre cose, condizionale d’obbligo sarebbe nel mirino … proprio della Juventus in un’operazione prossima ventura che, qualora andasse in porto comporterebbe l’addio (o la promozione a direttore generale) dell’attuale erede, naturale e fisiologico, di Fabio Paratici approdato al Tottenham.

Torniamo ora alla stretta attualità agonistica bianconera e apriamo il capitolo Federico Chiesa, dando la parola al giornalista e tifoso della Fiorentina Mario Sconcerti: “La Juventus ha un problema di formazione, spesso mancano gli equilibri. Col Milan Chiesa poteva giocare ma Allegri stesso ha detto che gli avrebbe portato un problema di equilibrio. L’ex viola ha strappi eccezionali ma solitari, non ti dà mai equilibrio. O farà trenta gol in campionato oppure vorrà dire che deve ancora crescere per giocare in una grande squadra. Per questo motivo Chiesa non piace a tanti allenatori”.

Così si è espresso, tra domenica e lunedì scorsi, Sconcerti ai media nazionalpopolari e moderni, aprendo un ulteriore squarcio sul momentaccio della Juve.

Ah … Claudio Chiellini è il direttore sportivo del Pisa in Serie B oltre a essere il fratello gemello del capitano della Juve Giorgio. E in Toscana, Giorgio sta facendo benissimo, ergo il seguente quesito sorge spontaneo: ma non poteva restare a Torino il buon Claudio e collaborare con Cherubini? Mah …

 

Stefano Mauri

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button