Bar Sportsocietà

La Juventus batte la Sampdoria ma perde per infortunio gli attaccanti Dybala e Morata

Mercoledì torna la Champions con la sfida a Torino contro il Chelsea. Piace la punta del Pisa Lucca

 

 

Giocando bene per almeno 70 minuti, soffrendo un pochino solo nel finale, la Juve ha sconfitto la Sampdoria per 3 reti a due e mercoledì, causa infortuni, affronterà il Chelsea a Torino in Champions League senza gli attaccanti titolari.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha commentato così a Sky Sport la vittoria di oggi contro la Sampdoria: Oggi abbiamo fatto bene la fase difensiva, ma abbiamo sbagliato sull’angolo del 2-1 e sul 3-2 abbiamo perso palla in uscita scappando tutti. Dovevamo chiuderla prima, abbiamo anche avuto l’occasione per il 4-1 con Bentancur… Siamo comunque contenti per la prima vittoria in casa e le due vittorie consecutive, ora ci prepariamo con serenità per la partita col Chelsea.

Come sta Paulo Dybala?
Non ci sarà né col Chelsea né col Torino, questo è sicuro. Questo fa parte del gioco, oggi capita a noi ma domani capiterà a un’altra squadra. Dovremo essere bravi a sopperire le assenze.

Le è piaciuto Kulusevski?
Dejan ha fatto bene, direi che può giocare sia come seconda punta sia come mezzala.

Ci spiega i cambi Ramsey e Chiellini?
Locatelli e Bentancur erano stanchi, avevo bisogno di più palleggio a centrocampo e ho messo Ramsey. Con Chiellini e il passaggio alla difesa a tre mi serviva invece dare più ampiezza ai quinti e giocare meglio la palla. Non abbiamo certo preso gol per questo, ma per una disattenzione in uscita.

Come giudica la condizione della squadra?
Stiamo lavorando bene, dopo 20 minuti oggi potevamo già stare 3-0. Abbiamo creato molto di più rispetto alle altre partite giocate finora.

Per la cronaca oltre a Dybala, causa Ko è ai box pure Morata, i due torneranno dopo la sosta e Allegri, nel frattempo dovrà trovare le contromisure ad hoc.

Per chiudere una news di mercato: a Pisa, dove lavora nel ruolo di direttore sportivo il fratello gemello di Chiellini Claudio, si sta mettendo in mostra alla grande il centravanti, ex Palermo, Lorenzo Lucca, punta moderna finita nel mirino degli osservatori juventini.

 

Stefano Mauri

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button