MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone: “Potete dirmi di tutto, ma non toccate la mia gente”

La “Femme Fatale” più umile e tosta del mondo vive per la musica, la famiglia e i fan

“Se soffro ancora davanti a certi commenti che leggo sui social?” Sì, assolutamente”… Così Emma Marrone ha parlato al mensile QQ, specificando: “Io non soffro per il motivo che alcuni potrebbero pensare, mi arrabbio non per me stessa, per il cosiddetto bodyshaming che fanno a me, ma perché penso a chi legge quei commenti, a quei ragazzi e a quelle ragazze che magari stanno soffrendo per il proprio corpo, e che davanti a tutto questo odio gratuito rischiano di abbattersi, di ammalarsi.

blank

A me puoi dire tutto, che sono brutta, che sono grassa, che ho la pancia, che ho le gambe grosse, non me ne frega niente. Io mi vedo davanti allo specchio, so chi sono, conosco il mio vissuto e sì, mi piaccio. Sono una donna di 40 anni che ha sconfitto tre tumori e questo è il corpo che le mie battaglie mi hanno lasciato. Mi dicano pure quello che vogliono, non mi fa né caldo né freddo, ma la mia gente no, i miei fan non me li devono toccare, non si devono permettere di ferirli con i loro commenti idioti. me la moda piace tantissimo. Sia chiaro, io a volte mi vesto malissimo, lo faccio consapevolmente, mi infilo una maglia, un paio di pantaloni baggy, delle ciabatte e ciao, esco di casa. Ma altre volte, invece, mi piace lavorare con i designer, ascoltare i loro consigli, indossare abiti che magari creano su misura per me come mi è capitato in passato”.

Insomma, Emma Marrone è unica: Chapeau!

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie