Bar SportNotizie flashsocietà

Brambati: “Questa Juve si è indebolita rispetto all’anno scorso”

Per il procuratore opinionista, la Juventus 2022 -2023 ha problemi

(continua dopo la pubblicità)

 

 

Ancora una volta, da persona informata sui fatti, Massimo Brambati, ex calciatore e procuratore, è intervenuto nel corso di Maracanà, trasmissione di TMW Radio. Ecco le sue parole:

Come valuta la Juventus?
“Ad oggi, si dovesse partire domani, questa Juve si è indebolita rispetto all’anno scorso. Ha ceduto Dybala e Morata e ha preso solo Di Maria lì. Già numericamente sei in difficoltà alla prima di campionato, anche per le squalifiche. A centrocampo dovrai giocare con Miretti, Fagioli, Rovella…e sei la Juve. Poi hai perso Chiellini e De Ligt e hai preso Bremer e Gatti”.

Juve in difficoltà anche sul mercato:
“La Juve mi sembra diventata l’Inter di Moratti. Un giocatore che veniva proposto ad altri a 3 milioni, veniva proposto all’Inter pochi giorni dopo a 10. Se non hai un know-how come Cherubini e Arrivabene poi fai fatica ad operare con certi agenti e quindi sul mercato. Ci sono difficoltà a chiudere operazioni a parametri zero ma anche in uscita, e tutto questo poi porta ad avere difficoltà anche in entrata. Mi sembra che questa dirigenza voli a vista, le idee però sono sicuro che Allegri le abbia date. Mi sembra un tecnico isolato”.

Così parlò Brambati, ma davvero questa Juventus che cambia è già in difficoltà ed è più scarsa di quella della scorsa stagione?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie