MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Vasco Rossi, Rock Star leggendaria ha fatto la storia a San Siro. E le ha cantate a Matteo Salvini

Sette date tutte esaurite per la leggenda, emiliana, della musica nazionale. Il Blasco canta la vita. E non si ferma

Vasco Rossi

ancora deve finire il tour trionfale di questo 2024: concerto leggendario, da record (7 di fila), quello dello scorso 20 luglio a San Siro, che già ha annunciato il 2025, lanciando le date che la prossima estate lo riporteranno sui palchi: c’è anche Roma, dove tornerà a suonare a distanza di due anni dall’ultima volta, nel 2023. Appuntamento quindi allo Stadio Olimpico, dove il 27 e 28 giugno prossimi, la rockstar concluderà la tournée che partirà con la doppietta del 31 maggio e 1 giugno a Torino, per poi farà tappa il 5 e 6 giugno alla Visarno Arena di Firenze, allo Stadio Dall’Ara di Bologna l’11 e 12 giugno, allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli il 16 e 17 giugno e allo Stadio San Filippo di Messina il 21 e 22 giugno. I biglietti saranno disponibili in anteprima per il Blasco Fan Club dalle ore 12 di lunedì 8 luglio fino alle ore 11 di venerdì 12 luglio su vascolive.vivaticket.it. Le vendite generali partiranno invece alle ore 12 di venerdì 12 luglio, su VivaTicket, TicketOne e TicketMaster. Ammesso che i biglietti non vengano polverizzati prima.

blank

Poeta del Rock e della vita, nelle canzoni, dense di realismo e pathos, di Vasco Rossi ci immedesimiamo tutti. Ed è questa la grande magia del Blasco, colui il quale, a Milano, dinanzi al Meazza tutto esaurito per lui, (presenti pure il cantautore Gaetano Currieri e il campionissimo Valentino Rossi), appunto lo scorso 20 luglio ha dato il meglio di se gridando, commosso ed emozionato, i suoi successi, con una dedica “speciale”, per la poca tolleranza, al ministro leghista Matteo Salvini. Unico, artista vero, Rock Star senza timori, carismatico, epico, mistico e mitico, Vasco è leggenda. E la sua mitologia non ha confini.

 

Stefano Mauri   

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie