Bar SportNotizie flashsocietà

Lukaku offerto alla Juve, ma è giusto lasciarlo all’Inter. Koopmeiners e Kessie da Juventus

Cristiano Giuntoli il nuovo Deus Ex Machina bianconero ha avviato il Risorgimento juventino

Che intrigo Lukaku. Giornalista sportivo molto informato sui fatti, direttore del Corriere dello Sport, opinionista televisivo, Ivan Zazzaroni proprio sul suo CorSport ha fatto una specifica importante sull’attaccante belga, promosso sposo dell’Inter. Ecco un passaggio del pezzo, ripostato poi su Twitter: “L’avvocato di Lukaku parlava con la Juventus già a marzo ed è stato il club bianconero a informare il Chelsea della volontà di presentare un’offerta per il belga. Abbiamo i messaggi ma veniamo accusati di tentativo di destabilizzazione perché lo scriviamo”.

Così scrisse e postò Zazzaroni. Meglio lasciarlo all’Inter comunque il discontinuo Lukaku.

Intanto la Juve, prossima all’esclusione da tutte le coppe Europee per un anno, causa squalifica, prosegue la sua rivoluzione avviata dal nuovo Deus Ex Machina Cristiano Giuntoli.

Vlahovic, attaccante in cerca di rilancio è finito nel mirino del Psg, ma pure in Inghilterra vanta estimatori. Pogba? La possibile avventura in Arabia lo intriga, con la Vecchia Signora pronta a ripiegare sull’ex milanista, ora al Barcellona Kessie. Un parere? Un centrocampo composto da Rabiot, Kessie e Teun Koopmeiners (l’Atalanta vuole 40milioni per far partire il forte tuttocampista), sarebbe tanta roba. Prima però di mettere le mani su Kessie e Koopmeiners bisogna vendere e far cassa e tra i possibili partenti, anche Federico Chiesa ha mercato. Ma solo uno, tra lui e Vlahovic dovrebbe partire.

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie