MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone e la sua svolta leggera, ma profonda

Mezzo Mondo e Taxi sulla Luna fanno furore

 

“Quando sono da sola, sono una persona normale, molto più normale di quello che la gente possa immaginare. Ma preferisco stare sul palco a cantare tra la gente”.

Così, alla domanda della presentatrice, che citando un passaggio di ‘Mezzo Mondo’, aEmma Marrone ha chiesto: “Ma dimmi tu chi sei”, la bellissima, bravissima, frizzante, fantastica cantautrice, sul palco di Messina, per l’evento Made in Radio 105 ‘Tezenis Summer Festival’, con la consueta, semplice naturalezza, appunto, ha risposto.

Tempo fa Emma, tornata sulle scene, più leggera (attenzione, leggerezza non significa superficialità) che mai, ha parlato del suo nuovo tempo in musica:

“Mezzo Mondo è un apripista, non ho fatto segreto del mio lavoro in questi mesi, ho tirato giù un album, e la canzone che lo anticipa (‘Mezzo Mondo’)  parla di voglia di ritornare con uno spirito diverso, con una forma più leggera. Avevo voglia di dire che ne ho passate tante e che ho voglia di ritornare. Ho toccato vette altissime e buchi neri profondissimi, il risultato è questo equilibrio che si trova alla fine, e se può essere di supporto per qualcun altro sono contenta.

 

blank
Sarà un disco scritto con tante mani, ho lavorato con molti autori e produttori ed è una cosa bellissima. Ci saranno tante anime, non mi sono vergognata ad esprimermi in tanti modi diversi, ho finalmente smesso di avere pudori. Prima mi vergognavo a tirare fuori emozioni e sentimenti in compagnia, anche se sembro una cazzara, in realtà sono molto timida”.  

Bentornata Emma: aspettando il resto, ‘Mezzo Mondo’ e ‘Taxi sulla luna’ (cantata con Tony Effe), intrigano assai.

Ah … Emma Marrone in versione, leggerezza, beh garba un sacco.

Stefano Mauri

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie