Notizie flashSocial Starsocietà

Chiara Ferragni e Fedez look che spacca alla festa di fine scuola

Per fortuna che i Ferragnez ci sono. O no?

 

Bella, frizzante, sensuale, fresca, politicamente scorretta (ed è anche la sua forza)… nella sua straordinaria quotidianità, di tendenza, nei giorni scorsi Chiara Ferragni, sensualintrigante, prima di uscire, con un video dei suoi ad hoc via social, beh ha rassicurato i suoi adepti confermando di indossare le mutande, anche se non si vedevano (che belli i vedo, non vedo). E le sue storie postate su Instagram, in cui appare con i pantaloni mutanda sexy, in occasione della festa della scuola di suo figlio, Leone, ovviamente hanno raccolto applausi, critiche, risate e ammirazione.

blank

Diciamolo: il look di Chiara da Cremona, letteralmente ha spaccato, così come l’abbigliamento informale di Fedez. Il rapper infatti, astutamente si è lamentato (per finta) via social di non essere vestito come gli altri papà: in giacca e cravatta, avendo lui preferito bermuda, Crocs e t-shirt smanicata. Il suo mantra esibito alla festa di fine anno scolastico del figlioletto: “Mi confondo con la gioventù”.

blank
Fuori dagli schemi, esibizionisti, anticonformisti, più veri di tanti altri, liberi, folli e belli: per fortuna che ci sono i Ferragnez a rompere gli schemi, no?

Stefano Mauri

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie