Bar SportNotizie flashsocietà

La Juve verso il futuro tra Allegri, Tudor, Thiago Motta e non solo

Il nuovo direttore sportivo? Giuntoli a breve potrebbe liberarsi dal Napoli

 

Da una parte mister Massimiliano Allegri, già carico (meriterebbe un’altra chance in un Juve più serena?) in vista della prossima stagione, di nuovo alla guida della Juventus, ma la società bianconera potrebbe non essere dello stesso avviso. In fase magmatica, la dirigenza bianconera, con Cristiano Giuntoli (dovrebbe liberarsi dal Napoli entro la fine della prossima settimana), direttore sportivo in pectore, è in fase di studio tra il riportare in bianconero Igor Tudor (grande studioso della Vecchia Signora allenata da Antonio Conte),  la suggestione Conte (che, interpellato sul suo futuro in chiacchierate informali, è parso molto vago), è un pensiero su Vincenzo Italiano, comunque difficile dato che ha ancora un anno di contratto con la Fiorentina. Questo senza dimenticare l’opzione Thiago Motta.

L’impressione: una volta libero dal Napule, Giuntoli, avvierà il risorgimento bianconero: il calciofilo ha infatti le idee chiare.

Nel caso, malaugurato, l’architetto del Napule campione d’Italia, non riuscisse a sciogliere il contratto che lo lega al Napoli, allora la Juve ripartirebbe da un piano B, un percorso questo già abbozzato, con la speranza però di lasciarlo sulla carta.

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie