MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

‘Due Vite’ cantata da Marco Mengoni all’Eurofestival

La canzone scritta anche da Davide Simonetta tradotta in varie lingue?

 

Purtroppo, a causa dell’invasione russa, Kiev (l’Ucraina ha vinto la scorsa edizione della gara) non ha potuto ospitare l’Eurofestival in programma a Liverpool, la città dei Beatles. “Sono uno dei gruppi che più mi ha ispirato — ha racconta Marco Mengoni in conferenza stampa—. E infatti a Sanremo quest’anno ho portato “Let It Be” nella serata delle cover. Credo siano un gruppo che ha influenzato anche chi non li ha ascoltati: se non ci fossero loro non saremmo qui a parlare di musica. Hanno toccato tutte le sfumature dell’arcobaleno musicale”.

Mengoni se la gioca con ‘Due vite’ il brano scritto con Davide Simonetta da Bagnolo Cremasco e Davide Petrella, con cui ha vinto proprio il Festival di Sanremo. “La canzone parla della relazione fra conscio e inconscio, fra sogno e realtà. Ho deciso di mettere in scena questo continuo rimbalzare e alternarsi. Dopo il Festival sono andato subito in studio per finire ‘Prisma’. Tengo molto a questo disco che chiude la trilogia ‘Materia’ (esce il 26 maggiondr) e credo che abbia pezzi importanti per il futuro della mia carriera. Ho riflettuto se portare una di queste canzoni nuove, ma alla fine ho pensato di tenere ‘Due vite’, un viaggio che racconta il lavoro che ho fatto su me stesso in questi due anni”. L’artista italiano, interprete straordinario, all’Eurofestival ci era già stato 10 anni fa, dopo il Sanremo vinto con ‘L’essenziale’. Ecco il suo ricordo: “Ho fatto molte interviste e sono soddisfatto del miglioramento del mio livello di inglese.Sono più grande, ho fatto tante esperienze e ho capito il valore di questo palco. Allora non me l’ero goduta, mi ero fatto prendere dall’emozione e dalla pressione. In questi anni ho trovato degli strumenti che mi permettono di godermela.

Mi sarebbe piaciuto che fossimo a Kiev, avrebbe significato che la guerra era finita”.  Nota a margine: L’estate alle porte  lo vedrà protagonista in tour negli stadi italiani, ma in autunno ci saranno 8 date in giro per l’Europa e probabilmente il duetto con Elodie. Il suo grande desiderio? “Mi piacerebbe fare ‘Due vite’ in più lingue”. 

davide simonetta
Instagram/@d.whale Davide Simonetta

È quindi tempo, sino a sabato prossimo13 maggio di Eurofestival. Mengoni, con il pezzone scritto anche dal cremasco Simonetta… c’è!

Stefano Mauri 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie