Notizie flashsocietàSpettacolo

The well: il ritorno (si spera) di Federico Zampaglione al cinema di paura

Federico Zampaglione torna a dirigere un thriller soprannaturale. The well, questo il titolo del film con protagonista Lauren LaVera

Ho cambiato tante case (Vinile color rame autografato) blank

 

Federico Zampaglione, leader e voce dei Tiromancino, torna dietro la macchina da presa per dirigere un thriller soprannaturale.The well, questo il titolo del film le cui riprese avranno inizio il 6 marzo, per quattro settimane, tra Sambuci (Tivoli) e Roma.

Breaking Bad, pronti per il remake coreano? Intanto ecco l’assurda pubblicità di Heisenberg – VIDEO

Protagonista sarà Lauren LaVera, di recente balzata agli onori di cronaca per la sua partecipazione allo splatter a stelle e strisce campione d’incassi Terrifier 2, che per Zampaglione, anche sceneggiatore del film assieme a Stefano Masi, vestirà i panni di Lisa Gray, una giovane restauratrice, figlia d’arte, che si reca in un piccolo villaggio italiano per portare al suo antico splendore un dipinto medievale.

Quattro film maledetti e lo strano caso del vampiro dei Carpazi – GUARDA

blank Terrifier 2 blank

 

I film maledetti nella storia del cinema: la vera storia de L’esorcista, Poltergeist, Il Presagio e Cannibal Holocaust – GUARDA

Ignara, metterà la sua vita in pericolo a causa di una maledizione legata al dipinto attraverso il quale verrà risvegliato un mostro creato e nutrito dal dolore più estremo, imprigionato sul fondo di un pozzo. 

blank
Lauren LaVera

 

Tra i protagonisti, anche la ex moglie del regista e già protagonista del poco fortunato thriller a tinte erotiche Tulpa Claudia Gerini, coadiuvata sul set da Giovanni Lombardo Radice, Linda Zampaglione, Jonathan Dylan King, Lorenzo Renzi, Taylor Zaudtke, Gianluigi Calvani e Yassine Fadel.

L’esorcista, il libro da cui fu tratto il film cult – GUARDA

blank Tulpa – Uncut blank

 

La Famiglia Addams, morta Lisa Loring, alias Mercoledì. Ecco che fine ha fatto il cast – GUARDA

Ecco quindi che Federico Zampaglione ci riprova, nonostante critica e pubblico con l’argentiana pellicola Tulpa siano stati poco clementi verso il suo tentativo di omaggiare il cinema giallo made in Italy che fu. Per l’occasione, il cantante dei Tiromancino sembra stavolta voler attingere da fonti avatiane per il suo nuovo titolo da brividi.

Scopri le giacche più pazze del mondo! – GUARDA

In particolare a quell’Avati de La casa dalle finestre che ridono, già solo per il ruolo di restauratrice assegnato a LaVera, che allo spettatore più addentrato non può non far balzare alla mente Stefano (Lino Capolicchio), smarrito, corpo e anima, nella desolata provincia ferrarese, costretto a scontrarsi con l’omertà di un recondito villaggio di campagna e una lunga scia di sangue che riporta al pittore pazzo Buono Legnai, dedito a macabri e sanguinari rituali per immortalare la morte.

Un morboso intreccio familiare al quale Zampaglione strizza certamente l’occhio con The well. 

Morto Adam Rich, il Nicholas de La famiglia Bradford: continua la maledizione dei bambini prodigio – GUARDA

Ma se l’azzardo di volersi accostare ad Argento in tarda età, dopo aver conquistato faticosamente larga fetta della fandome horror italiana e non con Shadow, certamente non ha premiato il talento e la volontà del cantante e regista di voler omaggiare il cinema giallo che tanto ha fruttato ai botteghini da fine Sessanta in poi, quello di voler rievocare un titolo culto quale La casa dalle finestre che ridono non sarà certo una prova meno impegnativa o clemente.

Breaking Bad Style: oggetti di culto di una delle serie tv più amate – GUARDA

blank TELEFILM MALEDETTI: Dagli allori al dimenticatoio: le star della vecchia tv finite malissimo blank

 

Da Joker a Scream, da Dexter a Breaking Bad: quando i killer si ispirano a cinema e tv – GUARDA

Confidando che il ritorno al cinema “de paura” di Zampaglione non si riveli un autosacrificio in favore della gogna mediatica più che un atto di devozione vero e proprio, attendiamo impazienti l’uscita di The well.

Tenebre. Sotto gli occhi dell’assassino

 

(continua dopo la pubblicità)

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Nico Parente

Nico Parente, classe '86, salentino di origine e trapiantato in Veneto, è giornalista di professione e saggista per passione. Si laurea in Scienze della Comunicazione presso UniSalento con una tesi dal titolo "Profondo Rosso: un'analisi linguistica della filmografia di Dario Argento", per poi proseguire gli studi presso La Sapienza conseguendo la laurea magistrale in "Editoria multimediale e nuove professioni dell'informazione" con una tesi dal titolo "Rendersi credibili: un'analisi psico-linguistica di alcune udienze di un processo a un pentito di mafia" con riferimento al boss della Mala del Brenta Felice Maniero. Instancabile lettore, cinefilo, ama il genere thriller e horror, nutre un profondo interesse per i cold-case e i gialli irrisolti. Dal 2018 cura le collane CINEMA e MUSICA per SHATTER Edizioni ed è direttore artistico e ideatore della manifestazione GIALLO BERICO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie