MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

Elodie senza peli sulla lingua: “A Sanremo voglio essere pu**ana”

L’artista sexy e brava è pronta per l’Ariston

Allacciate le cinture, la macchina sanremese sta partendo e … nelle scorse ore Elodie ha parlato con la stampa rilasciando alcune dichiarazioni che vanno a rimarcare quell’elemento identitario che ha a che fare con la libertà di espressione attraverso il proprio corpo in una maniera impudente e spavalda.

blank blank

 

Amazon Music, 100 milioni di brani in prova gratuita – GUARDA

Ah… in un’intervista rilasciata poi al sito, molto informato sui fatti DavideMaggio.it, la cantante, ecco, senza peli sulla lingua ha ripreso una dichiarazione contenuta nel documentario che la racconterà, in uscita su Prime Video il 20 febbraio, in cui rimarca la volontà di “essere pu**ana”.

Puttana intendo stronza, ossia decisa, che sa quello che vuole. Do una accezione positiva alla parola puttana. Vengo dalla strada e nella strada si usa. Ci sono dei termini molto volgari per intendere delle cose molte belle, per me”.

Prime Student, gli sconti e i vantaggi di Amazon riservati solo agli Studenti – GUARDAelodie

E sul suo rapporto col Festival e col teatro Ariston, l’artista non ha dubbi:

“È un palco che mi ha dato tantissimo: crescere, confrontarmi e avere sempre più coraggio. Sto facendo quello che avrei voluto fare nella mia vita a 15 anni, “Due” è un brano da ascoltare in cuffia in un momento di nervosismo, per sfogarsi, è una canzone da ascoltare la sera, da soli, non in compagnia. L’obiettivo di ogni singola nota è proprio quello di aiutare lo sfogo”. 

Le giacche più pazze del mondo! – GUARDAelodie

Così parlò Elodie, cantante da podio.

Stefano Mauri 

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie