Bar SportNotizie flashSocial Starsocietà

Il nonno di Emma, argentino, festeggia l’Albiceleste

Gli argentini in Italia, in festa per la Coppa del Mondo

(continua dopo la pubblicità)

Il campionato mondiale di calcio appena concluso e la finale disputata domenica 18 dicembre allo Stadio Iconico di Lusail, ecco è stata una delle partite più belle, che questa competizione abbia mai proposto nella sua lunga storia.

La conclusione del torneo ha visto prevalere, ai rigori sulla Francia, dopo un pirotecnico pareggio (3 a 3) l’Argentina di Leo Messi, che così ha eguagliato il suo ex allenatore e stella “albi-celeste” Diego Armando Maradona. 

Best of me, il meglio di Emma Marrone – GUARDA

Anche in italia e nel Salento c’è chi ha festeggiato per il risultato. Non solo i giovani argentini che si trovano nel Bel Paese per motivi di sudio o di lavoro, ma anche chi è più maturo. Nelle ultime ore, infatti, la cantante Emma Marrone – cresciuta ad Aradeo – ha informato i suoi follower circa le origini argentine di suo nonno. 

blank

“Mio nonno Leandro è nato a Buenos Aires il 3 novembre del ’33. – Racconta Emma su instagram – Oggi nonostate tutto è felice. Io nel dubbio bevo. Grande Argentina”.

Ritratto su specchio di Emma Marrone – SPETTACOLARE

La cantante, nelle stories, si è esibita in una breve ma intensa conversazione in spagnolo con il nonno. I due hanno testimoniato la contentezza dell’uomo per il risultato ottenuto dalla “seleccion”. 

emma marrone

Chapeau ad Emma, artista completo e ragazza sensibile.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie