Bar SportNotizie flashsocietà

Ah… come le ha cantante il portiere Marchetti al suo ex allenatore

Che bel clima c’era nello spogliatoio del Genoa la scorsa stagione

(continua dopo la pubblicità)

Allora, soltanto pochi mesi fa, mister Fabio Capello, uno che di calcio ne capisce, ecco menzionava Blessin come un allenatore da seguire. A distanza di mesi, il trainer tedesco prima e’ retrocesso col Genoa, poi è stato esonerato dallo stesso club, ergo è stato attaccato duramente, da un suo ex calciatore, via social…

blank

«Sei il manager più povero, falso e presuntuoso che abbia avuto nella mia lunga carriera». Già in risposta a un post di Alexander Blessin su Instagram, l’ex terzo portiere del Genoa Federico Marchetti così ha scritto.

Per farla breve, l’estremo difensore non le mandate E ha proseguito il suo pot nel seguente modo: «Avete preso in giro tutti i genoani dal primo giorno con le vostre ridicole idee calcistiche avete portato alla retrocessione una squadra che si sarebbe potuta salvare. Ora che sei finalmente a casa, fatti un bagno di umiltà e vedi Davide Nicola e cerca di imparare da lui come gestire un gruppo per ottenere risultati in campo, non i canti dei tifosi come hai fatto tu!”

marchetti

Insomma si erano tanto amati e l’amore, professionale ovviamente, è finito, oppure i due non si sono mai quagliati… E Blessin si ritroverà tecnicamente parlando?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie