MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

Emma Marrone omaggia Napoli e la memoria del padre

Emma è bellezza che sa emozionarsi e crea belle emozioni con la sua arte

(continua dopo la pubblicità)

Emma Marrone dopo il tour napoletano:

“Vedi Napoli e poi ti droghi: di belle persone, profumi inebrianti, sapori che ti accendono il palato e ti ricordano la gioia del cibo …

Panorami mozzafiato, ricordi che ti affollano la mente, a volte ti spezzano il fiato e a volte ti restituiscono la vita intatta, come era prima, come la vorrei ancora. Tutto ha un inizio e una fine. Ma qualcosa resta per sempre.

Basta saperlo cercare nelle piccole grandi cose della vita. A volte un viaggio non è solo spostarsi per andare altrove. A volte un viaggio diventa molto di più. Eri nella pizza che ho mangiato. Nelle onde del mare. Nel profumo del babbo’. Nelle note di chi per strada fischiava Yes I Know ma way. Io non so dove andrà la mia strada,  a sono certa che le tue mani sono nelle mie. I tuoi occhi verdi illuminano la via. La tua voce è nella mia gola e urla. Vivi…”

blank

Così postò via social Emma Marrone (ha fatto tappa pure dinanzi al murales di Maradona nel suo tour napoletano) , artista completa e cantante dalla voce che graffia. Emma ha voluto omaggiare Napoli e soprattutto la memoria del padre da poco, purtroppo, scomparso con lo scritto postato via Instagram. È ancora una volta, la cantautrice pugliese, ragazza vera, ha lasciato il segno. Intanto il nuovo album musicale prende forma.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie