Bar SportNotizie flashsocietà

Il gruppo ultras della Juve Viking 1986 attacca il presidente

Il giornalista Zazzaroni: “La Juventus è più scarsa dell’anno scorso”

(continua dopo la pubblicità)

Mister Allegri non dimetterti mai… Chi rema contro …non è degno di indossare la maglia …!

Fino a quando decideva il colore delle tende degli uffici amministrativi o lo spessore della carta igienica nei bagni degli spogliatoi della prima squadra tutto filava liscio: scudetti, coppe nazionali, finali di Champions.

Poi, ha deciso di fare veramente il Presidente:

via Marotta, via Paratici! via Allegri, via Sarri, via Pirlo, via le strisce sulla maglia, via il logo, via gli ultrà dallo stadio ! 700 milioni di ricapitalizzazione in 3 anni per avere: una squadra piena zeppa di mediocri, un DS preso dalla serie C, un amministratore delegato che di calcio sa solo che la palla è sferica, uno stadio trasformato in un cinema all aperto.

Lapo&John Elkann è l’ ora delle decisioni irrevocabili.

Così scrissero, postarono e gridarono i Viking 1986, gruppo ultras della Juve, non in sintonia, a quanto pare, col presidente Andrea Agnelli.

Ah nel frattempo, Ivan Zazzaroni, giornalista, scrittore, opinionista e direttore del Corriere dello Sport e del Guerin Sportivo, così ha parlato della Juve, al sito Tuttomercatoweb…

“Mi sorprende che la gente si sorprenda. La Juventus di quest’anno è più debole di quella dello scorso anno e poi ha avuto una serie di incidenti. Chiaramente poteva fare di più, soprattutto in Champions. E’ una squadra in grande difficoltà perché ha fatto investimenti sbagliati e dopo nove anni di Scudetti di fila credo possa soffrire anche un pochino, credo sia nell’ordine delle cose. La conferma di Allegri? Assolutamente a favore, sono un allegriano della prima ora”.

Così parlò il grande calciofilo Zazza…

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie