MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

Che scazzo tra la sanguigna Emma Marrone e Camillo Langone

L’artista PopRock, il giornalista e una visione diversa sul concerto di Reggio Emilia

(continua dopo la pubblicità)

Emma Marrone Vs Camillo Langone, uno scambio di battute al vetriolo

Emma Marrone

Camillo Langone, giornalista, scrittore e gourmet (ama le atmosfere della mistica Trattoria Da Bassano a Madignano e i vini naturali e cremonesi della Cantina Caleffi di Spineda, Cremona) vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l’ultimo è “Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare”.

EMMA MARRONE

Best of me, di Emma Marrone – GUARDA

Ebbene dopo il concerto, contro la violenza di genere, tenutosi sabato scorso a Campovolo, in quel di Reggio Emilia, Langone sul quotidiano Il Foglio ha scritto un pezzo, un articolo che non è piaciuto alle artiste, protagoniste, con la loro voce, della kermesse canora a sfondo sociale e benefico.

emma marrone

La cronaca o recensione – provocazione, a Emma Marrone, cantautrice PopRock, artista completa, diretta, schietta e sincera, tra le 7 protagoniste sul palco di Campovolo, proprio non è andata giù e, a Camillo Langone, via social,  gliene ha volute cantare quattro nel seguente modo: “Calpestate tutte le donne uccise per mano dell’ignoranza. La stessa ignoranza che ha generato questo articolo vomitevole.
Mi vergogno per voi”.

emma marrone

Questa, dal Foglio, la replica di Longone alla cantante dalla voce calda che graffia:

(continua dopo la pubblicità)

“Dunque svelo le mie fonti. L’idea che concionare contro la violenza di genere sia in realtà attaccare il genere maschile mi viene dalla filosofa Bérénice Levet: “L’effetto tossico, ricercato dalle militanti, è quello di criminalizzare gli uomini e gettare il sospetto sull’eterosessualità”.

L’idea dei femministi al guinzaglio mi viene dal filosofo Friedrich Nietzsche: “Rimbecilliti amici delle donne, che consigliano alla donna di sfemminizzarsi”.

L’idea che la maglietta contro la femminilità ostentata dalla Nannini fosse un attacco alla natura e a Dio mi viene dal filosofo Joseph Ratzinger: “Ciò che spesso viene espresso con il termine gender si risolve in definitiva nell’autoemancipazione dell’uomo dal creato e dal Creatore”.

Doctrina mea non est mea, Emma. Ed è dottrina.

Ogni volta è così: la canzone sanremese di Emma Marrone è Disco d’Oro – GUARDA

camillo langone

Ebbene, considerando l’intelligenza di Emma e del dottor Langone, acuto provocatore, così per vedere l’effetto che farebbe, per trovare la quadra alla querelle,  per lanciare un appello squarciante, se i due si trovassero in quel di Spineda (Cremona), presso la Cantina Caleffi per parlarsi, mah… male non sarebbe, no?

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie