Notizie flashSocial Starsocietà

Fedez spiega l’importanza del suo pezzo estivo “La dolce vita”

La canzone è nata la scorsa primavera, pochi giorni prima dell’intervento per la rimozione del tumore al pancreas

(continua dopo la pubblicità)

Già, La dolce vita per Fedez non è solo il nuovo singolo realizzato con Tananai e Sara Mattei, uscito su tutte le piattaforme e che sarà seguito, a breve, anche dal videoclip ufficiale appena girato a Rimini.

Il rapper ha infatti spiegato in un lungo post sui social l’importanza che la registrazione del brano ha avuto sul percorso della sua operazione per la rimozione di un tumore al pancreas cui è stato sottoposto la scorsa primavera.

“Fedez facci fallire”: l’augurio speciale di “Quelli di Taffo” al rapper operato a Milano – GUARDA

chiara ferragni
Clicca sulla foto e vai alla cover di Chiara Ferragni

Fedez, la telefonata di Vialli alla vigilia dell’operazione e la prima colazione dell’artista – GUARDA

“Tre giorni prima dell’intervento di andare in studio a registrare le voci di questa canzone a cui stavo lavorando prima che la mia vita cambiasse così repentinamente. Credo di averlo fatto un po’ per distrarmi da tutto quello che mi stava accadendo ma anche perché non avrei saputo le condizioni successive all’intervento e se mai sarei stato in grado di cantare nel breve periodo”.

Ne è uscito un pezzo ‘vintage’ dalle anni Sessanta, prodotto da Davide Simonetta, che Fedez spera “faccia ballare tutti, tutta l’estate”. Con il suo sound allegro e spensierato, La dolce vita si candida sicuramente ad essere tormentone della stagione. Un po’ come era successo lo scorso anno con Mille, ricordate?

FEDEZ FERRAGNI

L’artista ora prova a fare il bis con Tananai e Mara Sattei, il primo idolo di piattaforme streaming e social dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2022, la seconda uno dei nomi più interessanti della scena urban sia da solista che con il fratello Tha Supreme o con qualsiasi altro collega che l’ha scelta per una collaborazione.

Nel testo – aggiunge Fedez – dico “la vita senza amore non mi farà mai bene’ e mai come in quei giorni così come oggi questa frase potrebbe benissimo essere il mio piccolo mantra. Appena dimesso, lo stesso giorno sono tornato in studio con Leo il mio primogenito. Ho condiviso con lui tutto il processo di arrangiamento e chiusura del brano proprio perché ‘la vita senza amore dimmi tu che vita è’. Avere lui al mio fianco riusciva a farmi dimenticare dei lancinanti dolori post operatori. La nascita di questa canzone mi ha fatto capire quanto sia importante la musica nella mia vita, la parte più profonda di me e voglio dedicarla a mia moglie, ai miei splendidi figli e a tutte le persone che ci hanno lavorato. Il ringraziamento è a loro perché senza di loro non avrei mai trovato la forza di accendere quel microfono. Perché se sono solo canzoni, le storie che ci sono dentro sono profonde come le cicatrici della vita”.

Fedez

Sotto al post di Fedez, il commento commosso della moglie Chiara Ferragni: “Che bello vedere questo video due mesi dopo e sapere che stai bene, che stiamo bene”.

Chapeau a Fedez e tutti ad ascoltare La dolce vita.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie