Notizie flashSocial Starsocietà

Fedez torna a parlare della sua malattia: “Sono fortunato, al 90% va tutto bene”

Il cantante, alla presentazione del progetto con J - Ax è apparso in netta ripresa

(continua dopo la pubblicità)

Eh sì… in questi giorni Fedez è impegnato a promuovere il concerto di beneficienza Love Mi che sta organizzando insieme a J-Ax e che si svolgerà il 28 giugno in Piazza Duomo a Milano. Durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, l’artista ha voluto informare i giornalisti sulle sue condizioni di salute, a due mesi dall’intervento per l’asportazione di un tumore neuroendocrino al pancreas.

“Fedez facci fallire”: l’augurio speciale di “Quelli di Taffo” al rapper operato a Milano – GUARDA

blank
Clicca sulla foto e vai alla cover di Chiara Ferragni

Fedez, la telefonata di Vialli alla vigilia dell’operazione e la prima colazione dell’artista – GUARDA

“Mi ritengo parecchio fortunato. È arrivato l’esame istologico. Il tumore era molto raro, è quello di Steve Jobs, la fortuna è che non ha una classificazione in cancerogeno o benigno ma in G1, G2 e G3. Il mio era G1, il che vuol dire ‘tanto culo. Non ha preso i linfonodi e non avevo micro metastasi, per cui non ho dovuto fare chemioterapia. Al 90% posso dire che va tutto bene. È come se vedessi il mondo a colori, ma è stata un’operazione importante, sono stati rimossi duodeno, cistifellea, pancreas e un pezzo di intestino, ma sto facendo attività fisica e mi ritengo molto molto fortunato”.

Insomma, tutto fortunatamente procede spedito e benissimo e Fedez potrà tornare a esibirsi prima dei sei mesi che erano stati inizialmente previsti dalla prima diagnosi e i suoi tempi di recupero molto rapidi hanno sorpreso anche i medici.

Avanti tutta.

Stefano Mauri

 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie