Notizie flashSocial Starsocietà

Chiara Ferragni e Fedez, vestiti e invitati da Donatella Versace, hanno illuminato il Met Gala

I Ferragnez, ancora una volta, hanno fatto colpo

Chiara Ferragni e Fedez in grande spolvero al Met Gale. Il loro look creato per l’occasione da Donatella Versacechiara ferragni

Già, quest’anno il dress code del Met Gala (l’ambitissima, sfavillante e festosa “Notte degli Oscar della Moda) chiedeva un look “Gilded Glamour”, cioé ispirato alla sfavillante età dorata di fine Ottocento, allorquando l’élite americana rivaleggiava in sfarzo e opulenza.

Ebbene, la splendida Influencer Chiara Ferragni (da Cremona) ha deciso di interpretare il tema con un abito da vera diva creato per lei da Donatella Versace, con lunghi guanti di pelle nera, scollatura asimmetrica e un maxispacco laterale. Per completare il look: un collier dorato, abbinato ai bracciali e maxi orecchini, e sandali neri con i listini. Ha lasciato i capelli sciolti e semiraccolti all’indietro, in modo da scoprire il viso e mettere in risalto i gioielli l’incantevole Chiara.

“Fedez facci fallire”: l’augurio speciale di “Quelli di Taffo” al rapper operato a Milano – GUARDA

blank
Clicca sulla foto e vai alla cover di Chiara Ferragni

Fedez, la telefonata di Vialli alla vigilia dell’operazione e la prima colazione dell’artista – GUARDA

Al suo fianco Fedez con uno smoking creato per lui da Donatella Versace con i rever tempestati di paillettes dorate e bottoni dorati sul panciotto. Per completare il look papillon e scarpe lucide: la coppia, invitata al Met da Donatella Versace,, coordinata e sorridente, ha illuminato New York! Chapeau ai Ferragnez!

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie