MusicasocietàSpettacolo

Emma Marrone: “Noi donne dobbiamo essere solidali. Amate il vostro corpo sempre”

In gara all'Ariston senza un album pronto da lanciare sul mercato, l'artista si è messa in gioco

(continua dopo la pubblicità)

Emma Marrone e il ruolo delle donne: ecco che cos’ha detto

blank

Emma Marrone? Bella, vera, straordinaria, squarciante, sì … è stata una delle grandi protagoniste dell’ultimo Festival di Sanremo: con la sua “Ogni Volta è Così”: canzone non facile, la cantante ha emozionato il pubblico in sala e soprattutto quello a casa, grazie anche alla sua voglia di mettersi in gioco nella competizione nonostante non abbia un progetto discografico in uscita sul mercato musicale nell’immediato, come invece succede a molti altri suoi colleghi.

Ma anche per il bel messaggio che c’è dietro al brano, dedicato alla forza delle donne e alla necessità di respingere giudizi e pregiudizi cui troppo spesso sono sottoposte.

Emma si è raccontata nel salotto di Verissimo con Silvia Toffanin nei giorni scorsi, parlando a 360° della sua carriera, dei suoi nuovi impegni al cinema e in TV, ma anche della sua vita privata.

emma marrone

Emma Marrone e Francesca Michielin

L’artista è tornata a sottolineare il bellissimo legame di amicizia e solidarietà femminile che la lega alla collega Francesca Michielin, la sua direttrice d’orchestra al Festival e con cui ha duettato sulle note di “Baby One More Time” durante la serata dedicata alle cover.

Mi ha insegnato a essere un po’ più sicura di me stessa. Lei è come me, un’altra che combatte. A volte i giudizi peggiori arrivano dalle donne verso altre donne e questa è una cosa che mi dispiace”.

Così ha parlato Emma in merito all’esperienza tutta al femminile sul palco dell’Ariston.

E sul tema difesa delle donne e solidarietà femminile, la Marrone ha ricordato i suoi impegni che vive in prima persona:

(continua dopo la pubblicità)

“Tutti i giorni però, non aspetto il post su Instagram l’8 marzo, perché si deve combattere veramente tutti i giorni. Così come i post sulla violenza sulle donne… Ci limitiamo ormai a essere presenti in quei giorni sui social, però poi per il resto dei giorni ci dimentichiamo cosa significa essere solidali con le donne. Mi lancio senza paracadute nelle cose in cui credo, senza calcolare i rischi. Sono sempre stata così, mi prendevo sempre le cause di tutte. Ci vuole un pò di educazione ai sentimenti, quando le persone ci attaccano non sanno che stiamo già combattendo battaglie importanti”. 

Infine, nel salotto televisivo della Toffanin, Emma ha lanciato un messaggio importante per il futuro dei ragazzi, perché spesso le parole non corrispondono a gesti altrettanto di sostegno: “Bisogna ricompattarci. Anche quando non ero padrona di me stessa e del mio corpo mi sono amata, forse anche di più.”

Stefano Mauri

 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie