societàSpettacolo

Zeudi Di Palma, Miss Italia 2021: “Un’ipocrisia dire che la bellezza non conta”

E' un vero peccato che la manifestazione di bellezza italiana non sia più seguita come una volta

(continua dopo la pubblicità)

Zeudi Di Palma, la nuova Miss Italia si racconta e spazza via i luoghi comuni. A partire dall’aspetto fisico: “Un’ipocrisia dire che la bellezza non conta”

blank

Miss Italia (manifestazione di bellezza che meriterebbe le vecchie attenzioni mediatiche di un tempo) quest’ anno viene “orgogliosamente”, come dice lei stessa, da Scampia. Ed è una che non usa tante ipocrisie e non le manda a dire.

Ha il volto di una bellissima ragazza di 20 anni: Zeudi Di Palma, ma anche di tutti coloro che non si rassegnano, che combattono per far tornare dignità e legalità nella loro terra, la Campania.

La Scampia di Zeudi Di Palma

“Una terra bellissima”, ha sottolineato la studentessa di sociologia (e ribadisce spesso) che certo non ha avuto vita facile ma non si è mai arresa, presidente di un’associazione che opera nel sociale per aiutare i giovani del territorio a realizzare sogni e talenti.

E adesso a Scampia per lei è tempo di festeggiamenti. Intervistata dai media nazionalpopolari dopo la meritata vittoria al massimo concorso di bellezza italico, a precisa domanda, così poi ripresa da Dagospia ha risposto al giornalista del quotidiano La Stampa:

Sai che ci sono state tante polemiche sul concorso, che la Rai non lo ha più voluto per paura che fosse poco inclusivo e femminista?

“E perché? Lo trovo assurdo, tante ragazze sono diventate famose, hanno lavorato nel cinema, in tv, partendo da Miss Italia. E’ un’ipocrisia dire che la bellezza non conta o non esiste. Altro è discriminare in base alla bellezza o offendere. Tutte siamo belle a modo nostro”.

Raccontaci la tua Scampia.

“Ci sono tante persone, tanti giovani, la maggioranza bravissimi, coraggiosi e che non c’entrano niente con la malavita ma devono vergognarsi di dire che sono di Scampia perché ormai è diventato un marchio. Noi siamo cresciuti in una casa popolare con pochissimi mezzi, ma io e i miei fratelli abbiamo studiato. Mio fratello Giuseppe ha 23 anni e si deve diplomare in flauto al conservatorio a Napoli dove studia anche ingegneria informatica. Mia sorella Asia studia Belle Arti, io Sociologia. Anche noi siamo Scampia. Lo Stato deve dare di più ai giovani perché sono loro il futuro di questo territorio”.

(continua dopo la pubblicità)

Così parlò Miss Italia 2021, la quale poi, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha parlato di sé raccontando, tra le altre cose, quali siano, a suo avviso, il calciatore e l’uomo più bello d’Italia e a quale donna si ispira.

Se potesse scegliere chi preferirebbe essere tra Chiara Ferragni e Greta Thunberg?

La Ferragni.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie