Bar Sportsocietà

Clamoroso alla Bobo Tv: Lele Adani parla bene della nuova Juventus vittoriosa sul Verona

E l'ex Kulusevski, sbarcato in Inghilterra ha già dimenticato la Juve diventando "contiano"

(continua dopo la pubblicità)

 

 

Intervenuto alla “Bobo Tv”, l’emittente Web politicamente scorretta: ed è giusto così, inaspettatamente e onestamente, l’opinionista Rai Lele Adani, beh, nella fattispecie ha speso parole dolci per la Juventus, dopo il match vittorioso dei bianconeri sul Verona dello scorso weekend, di mister Max Allegri, trainer calcisticamente lontano dalle idee di Adani:

“Qui abbiamo sempre detto che la Juve ha la rosa più forte insieme all’Inter. Con Vlahovic, che sposta in qualsiasi squadra, mi sono esaltato. È stato un’ira di Dio, è unico ed è già tra i tre attaccanti più forti al mondo. La Juventus è una super squadra, non si può dire che l’obiettivo è arrivare davanti all’Atalanta. La squadra è super e ieri ci sono state delle giocate stupende. La Juve ieri ha giocato bene: ha fatto 4-5 occasioni bellissime. Vlahovic ha trascinato tutti e Morata a me commuove per come gioca e si comporta.

Intanto da Londra, il centrocampista Dejan Kulusevski, ex bianconero, ha parlato dei motivi che lo hanno portato a dire sì all’addio alla Juventus per sposare la causa del Tottenham. Questo il suo pensiero riportato da football.london: Gli allenamenti di Conte? Mi piace ‘soffrire’, fa parte di me. Amo il duro lavoro e ho già capito come funziona qua. E’ incredibile. Adoro questo tipo di sedute perché il mio corpo può migliorare. Gli allenamenti qua sono molto diversi che in Italia, lo dico in modo positivo. I giocatori corrono più velocemente, tutto è più rapido nel tentativo di renderci più forti. Per me è positivo, il mio corpo deve sentirsi vivo per permettere alla testa di pensare più velocemente. Per questi motivi sono molto felice di essere qua. L’importanza del trainer Conte nel mio trasferimento? E’ stato tutto. Questo è un club fantastico, ma grazie al mister tutti corrono di più. Ha ottimi metodi di allenamento, ottime tattiche, lo staff è fantastico e spiega ogni cosa. Questa settimana è stata fantastica e io sono onorato di essere qua”.

Così parlò il “Kulu” già “contiano” al cento per cento.

 

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie