Bar Sportsocietà

La Roma non esclude la cessione di Zaniolo a giugno e la Juventus ci fa un pensierino

Il mercato non dorme mai ed è già tempo di pensare alle prossime trattative estive

(continua dopo la pubblicità)

 

Nei giorni scorsi, il general manager della Roma Tiago Pinto, a Trigoria, interrogato a proposito del futuro del gioiello azzurro e giallorosso per eccellenza, così ha risposto, senza giri di parole: “Zaniolo resterà alla Roma l’anno prossimo? Non posso garantirlo. Né io né nessuno”. Risposta secca che fa tremare i romanisti e non solo. Infatti è noto che sul gioiello giallorosso c’è la Juventus in piena rifondazione.

Il fantasista  di centrocampo ha il contratto in scadenza con la Roma nel giugno 2024. Chiusa la finestra di mercato, la Roma puntava a rinnovare i contratti di alcuni calciatori fra cui il suo. Il club capitolino oltre al prolungamento è pronto ad intervenire sul contratto del numero 22 con un nuovo adeguamento, così da far salire il suo ingaggio quasi a 4 milioni di euro (bonus compresi).

In caso di mancato rinnovo la cessione di Zaniolo, alla Vlahovic, sarebbe una strada quasi obbligatoria per la Roma. Decisivo sarà il futuro.

La Vecchia Signora si sta rifacendo pesantemente il trucco. Nella Juve del futuro potrebbe non esserci Dybala con cui i contatti per il rinnovo contrattuale sono momentaneamente interrotti. Risparmiando i soldi sull’ingaggio di Dybala ecco che la Juve potrebbe partire all’assalto di Zaniolo.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie