Bar Sportsocietà

Max Allegri: “Non parlo di mercato, però la rosa è questa e rimaniamo con questa”

L'infortunio di Chiesa cambia il mercato della Juve? Arrivabene parla schietto e diretto

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

 

 

Già, ma … l’infortunio, purtroppo grave: stagione finita per lui, di Federico Chiesa cambia, per caso, il mercato della Juventus? Mah …Massimiliano Allegri,a tal proposito,ha risposto così ai media: “A parte che non parlo di mercato, però la rosa è questa e rimaniamo con questa. Poi vediamo l’evoluzione del mercato: abbiamo tanti giocatori offensivi, se c’è necessità alzeremo anche Cuadrado”.

Ricordate? Sembrava a un passo dal rinnovo il fantasista Paulo Dybala, invece l’argentino dovrà aspettare ancora prima di firmare con la Vecchia Signora il prolungamento dell’accordo. Sempre che l’accordo arrivi davvero. I dirigenti juventini infatti non presenteranno più un’offerta da 8 milioni più bonus per arrivare facilmente a 10 milioni, ovvero la richiesta dell’argentino, ma anzi proporranno un contratto che potrebbe essere addirittura inferiore rispetto ai 7,3 milioni che la Joya percepisce attualmente. Le parti si rivedranno a fine febbraio e a questo punto non è da escludere nessun esito, nemmeno quello negativo. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport, quotidiano sportive molto informato sui fatti.

Cosa aveva detto in merito, l’amministratore delegato (parla schietto e diretto) Maurizio Arrivabene, il manager scelto da John Elkann in persona per avviare la campagna di sostenibilità economica bianconera nei giorni scorsi?

(continua dopo la pubblicità)

“La qualificazione alla Champions è un must, come andare più avanti possibile in Champions. E’ chiaro per tutti, cerchiamo di raggiungere tutti gli obiettivi preposti.Il discorso relativo alla rosa è semplice: non sono una persona con competenze calcistiche, però la rosa che abbiamo ha un 80% di giocatori che fanno parte delle Nazionali di vari Paesi. E’ una rosa in costruzione: andare avanti così significa avanti per vincere. Il rinnovo di Dybala? Avevamo detto che ci saremmo seduti con i giocatori a febbraio, anche per valutare. Ognuno deve guadagnarsi il proprio posto in squadra e dimostrare il valore che gli si dà. Lo sta dimostrando? Vediamo nelle prossime partite. Non è un giocatore scarso, raggiungiamo insieme gli obiettivi”.

(continua dopo la pubblicità)

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie