Bar Sportsocietà

L’ex calciatore juventino Khedira: “Juventus ti mancano leader, soprattutto a centrocampo”

Dopo il deludente pareggio interno col Napoli arriva una delicata trasferta con la Roma

(continua dopo la pubblicità)

 

Il deludente pareggio (1 a 1) casalingo col Napoli, ecco ancora una volta ha evidenziato i grossi limiti tecnici (centrocampo da rifare e attacco da rivedere e costruire su Chiesa) e caratteriali della Juventus, squadra da rifondare, di mister Max Allegri. E domenica a Roma, contro i giallorossi allenati da Mourinho sarà tempo di un altro big match in chiave quarto posto e qualificazione in Champions League.

Intanto, l’ex pupillo di Allegri Sami Khedira (ah come servirebbe a questo centrocampo timido da rivedere) ha parlato del momento delicato vissuto dalla Juventus. L’ex centrocampista bianconero ha parlato con i giornalisti in collegamento con la FIFA in occasione dell’annuncio finale dei candidati ai Best Awards 2021: “Sono un tifoso bianconero e sono un po’ triste. Due o tre anni fa la Juve ha cambiato un po’ l’idea del calcio e dei giocatori, hanno sbagliato ma ora stanno cercando di recuperare. Non hanno giocato male ma non hanno segnato tanti gol e questo è il grande problema. Hanno perso Cristiano Ronaldo che ha segnato tanti gol per questa squadra. C’è una squadra completamente nuova, con giocatori giovani, senza tanta esperienza, manca equilibrio, credo non ci siano dei leader, tolti Chiellini e Bonucci, ma a centrocampo non ci sono. Con il Napoli ha giocato una buona partita però non è un problema di qualità ma di personalità e spero lo possano sistemare”. 

Così parlò, ripreso da Tuttojuve.com Khedira. Già ma il direttore sportivo Cherubini riuscirà a piazzare gli esuberi Ramsey e Arthur e a portare a Torino un bomber e un playmaker di qualità? Impresa ardua: a gennaio è difficile fare calciomercato di spessore e … il bilancio chiede attenzione.

Stefano Mauri

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie