Bar Sportsocietà

Ramsey chiede soldi per lasciare la Juve? Dovrebbe pagare lui, o chi lo prese, per rimborsare il disturbo, no?

Il General Manager del Sassuolo Carnevali sarebbe nel mirino della Juventus in fase di ricostruzione

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

 

 

Allora se è vero, come sostiene il quotidiano La Repubblica, che il centrocampista gallese (deludente la sua esperienza alla Juve) Aaron Ramsey, per lasciare la Juventus a gennaio chiede una buonuscita di circa 7 milioni di euro, beh allora l’amministratore delegato Arrivabene dovrebbe alzare la voce, imporsi e pretendere lui, dal calciatore, altrettanti soldi per liberarlo. O quantomeno chiedere un rimborso all’ex Direttore Paratici, cioè colui il quale prese il fantasista, coprendolo di euro.

Ciò detto la Vecchia Signora, oltre a un bomber cerca rinforzi a centrocampo, reparto privo di un regista che, oltre al già citato Ramsey, beh dovrebbe perdere Arthur il quale, parrebbe rientrare in uno scambio con la Lazio che porterebbe a Torino, nel caso, lo spagnolo Luis Alberto, ma tale ipotesi oggi è più una suggestione che un’ipotesi. Il direttore sportivo bianconero Cherubini segue pure il romanista Villar, Frattesi del Sassuolo, Zakaria e Konè del Borussia Monchengladbach e Witsel del Dortmund.

Sul piede di partenza, ma solo in cambio di euro sonanti c’è pure Kulusewski.

(continua dopo la pubblicità)

Vlahovic, Icardi e Scamacca rappresentano attaccanti graditi a Max Allegri, ma costano assai.

(continua dopo la pubblicità)

Intanto in Emilia Romagna girano voci che indicherebbero in Giovanni Carnevali, attuale Deus Ex Machina del Sassuolo, come possibile nuovo general manager proprio della stessa Juve. Rumors infondati, gossip o voci da approfondire? Lo scopriremo vivendo.

Ah … qualora arrivasse davvero alla cabina di regia juventina Carnevali, probabilmente se ne andrebbe il vicepresidente Nedved, mentre presumibilmente, Rossi, braccio destro di Carnevali al Sassuolo dovrebbe seguire sotto la Mole il suo partner calcistico.

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie